venerdì, Dicembre 3, 2021
Home > Mondo > Sri Lanka, si aggrava il bilancio della Pasqua di sangue: almeno 185 morti e 600 feriti

Sri Lanka, si aggrava il bilancio della Pasqua di sangue: almeno 185 morti e 600 feriti

Si aggrava il bilancio della catena di attentati che hanno scosso lo Sri Lanka nel giorno di Pasqua.

8 esplosioni sono state segnalate in quattro hotel, tre chiese ed in un centro commerciale ed il numero delle vittime è salito ad almeno 185 morti – fra cui 35 turisti occidentali statunitensi, olandesi e britannici – e 600 feriti.

Gli attacchi sono stati registrati nella capitale Colombo ed a Negombo mentre i cristiani celebravano la domenica di Pasqua. Un funzionario della sicurezza dello Sri Lanka ha dichiarato che le esplosioni quasi simultanee hanno colpito chiese e alberghi e che si sospetta che gli attacchi in chiesa siano stati effettuati da attentatori suicidi.

Testimoni oculari hanno riferito a Sky che circa 300 persone sono state ricoverate in ospedale a Colombo. Le chiese prese di mira sono state la St Anthony’s Chruch a Kochchikade, la Chiesa di San Sebastián a Katuwapitiya, Katana, e anche quella di Batticaloa. Fra gli hotel colpiti sono presenti il cinque stelle Shangri-La Hotel e Cinnamon Grand e gli hotel Kingsbury nel centro di Colombo.

Gli edifici nell’area circostante, a seguito delle esplosioni, hanno letteralmente tremato, secondo quanto riportato da testimoni oculari che hanno visto i feriti trasferiti sulle ambulanze.

La chiesa di San Sebastiano a Katuwapitiya a Negombo ha pubblicato sulla sua pagina Facebook immagini di distruzione all’interno della chiesa, tra cui foto che mostravano sangue sui banchi e sul pavimento.Non ci sono state rivendicazioni immediate di responsabilità. I media locali hanno riferito che ci potrebbero essere turisti stranieri tra le vittime.

Il ministro del governo Mano Ganeshan è sulla scena di uno degli attacchi e ha espresso la sua costernazione per la tragedia. Una fonte della squadra di artificieri della polizia ha dichiarato: “Siamo impegnati nell’evacuazione dei civili”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net