martedì, Dicembre 1, 2020
Home > Marche > Elezioni Europee: Fabio Sebastianelli candidato PDF per le Marche

Elezioni Europee: Fabio Sebastianelli candidato PDF per le Marche

< img src="https://www.la-notizia.net/fabio" alt="fabio"

“Voglio Ridare un Cuore all’Europa e parte di quel Cuore sarà anche Marchigiano”. Questo ha dichiarato Fabio Sebastianelli candidato del Popolo della Famiglia per la Regione Marche alle elezioni europee 26 maggio 2019.

“Voglio un’Europa – aggiunge –  in cui le aziende marchigiane crescano, si affermino, invece di chiudere, strangolate da regole disumane e senza senso. Un’Europa che rispetti i popoli, le loro caratteristiche, ricchezze e aspirazioni. Un’Europa dei Popoli”.

E spiega: “Ma andiamo per ordine, innanzitutto mi presento: Sono Fabio Sebastianelli, candidato della Regione Marche alle elezioni Europee. Falconarese, 49 anni, artigiano, sposato e papà di due meravigliose bambine che adoro. Un uomo che vive ogni giorno sulla propria pelle le problematiche, i sacrifici dell’essere cittadino italiano, lavoratore e padre. Sono convinto che l’Europa vada amministrata come la Famiglia. Un buon padre di famiglia non ha figli di serie A e figli di serie B. Così pure L’Europa deve essere amministrata senza privilegiare nessuno Stato a discapito di altri, nessuna economia a discapito di altre. Non sono un politico di professione. Sono un cittadino come te. E sono sceso in campo per rappresentare le esigenze sociali, economiche e valoriali della nostra terra.

E, come te, spero in un futuro migliore e per questo futuro ho deciso di combattere la buona battaglia. Combattere per Un’ Europa che rispetti e garantisca la dignità e la vita delle persone e permetta loro di crearsi e mantenere una famiglia.
Tutto questo l’Europa, così come è stata strutturata e come sta agendo, non lo permette. 
Il mio sogno, il mio obiettivo, è RiCostruire un’Europa che sia governata dai popoli a cui appartiene da millenni, e non dai mercati. Un’Europa in cui la finanza non prevalga più sulla politica e i valori vincano sugli interessi.  Perché la finanza non ha cuore!
Vorrei
portare le Marche in Europa. I problemi e le difficoltà delle aziende e delle famiglie marchigiane al Parlamento Europeo. Perché non debbano più esserci aziende costrette a chiudere o delocalizzare, perché non debbano più esserci padri di famiglia che perdono il lavoro e la speranza di un futuro per i loro figli a causa di regole sterili e standard che non tengono conto dei problemi diversi che possono avere aziende in territori diversi.

È per questo, che nel 2018 a 48 anni, ho deciso di impegnarmi politicamente mettendo il mio tempo e le mie capacità al servizio del programma del Popolo della Famiglia. É per donare alle mie figlie e a Te un’Italia e un futuro migliore, che ho scelto l’unico partito che rappresenta davvero quello in cui credo: Famiglia, Lavoro, Difesa della vita e della dignità umana, Identità”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *