venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, la stagione di danza chiude il balletto della Spellbound dedicato a Rossini

Teramo, la stagione di danza chiude il balletto della Spellbound dedicato a Rossini

< img src="https://www.la-notizia.net/stagione" alt="stagione"

Appuntamento da non perdere per l’ultimo spettacolo della Stagione di Danza 2018/19 di ACS Abruzzo e Molise Circuito Spettacolo domenica 5 maggio alle 18.00 al Teatro Comunale di Teramo con Rossini Ouvertures, l’attesissima nuova creazione di Mauro Astolfi con la Spellbound Contemporary Ballet che celebra la figura artistica e umana di Gioachino Rossini a 151 anni dalla sua morte.

“Cercare di toccare tutti i punti di una vita come quella di Gioacchino Rossini sarebbe stato assolutamente impossibile, anche perché per quanto la danza possa e per quanto il movimento sia un altro aspetto del suono, la materializzazione della musica, quello che Rossini ha saputo creare in pochi anni della sua vita… non credo potrà mai essere rappresentato diversamente in modo sinceramente sensato. La sua era musica estrema. Il segno di una forza e di una energia superiore, ed ho volutamente cercato di creare una danza estrema, carica di energia, di vitalità, di incontri, di seduzioni, di suggestioni …ho passato molto tempo pensando come si sarebbe potuto tradurre in movimento la sua genialità compositiva . Non ho sentito di lavorare su un’astrazione, ho cercato e ho “sentito“come raccontare la vibrazione della sua musica: mi sono letteralmente lasciato trasportare, ed è stata un’esperienza unica. Come scrive Alessandro Baricco: la musica di Rossini è una vera e propria “follia organizzata”. Intensità, caos puro, smarrimento, fuga schizoide …ma scappando ha creato qualcosa che non avrebbe mai più potuto essere ripetuto dopo di lui.”

Mauro Astolfi

Una produzione Spellbound Contemporary Ballet realizzata con il contributo del MiBACT – Ministero per i Beni e le Attività Culturali e del Turismo e della Regione Lazio. in collaborazione con. il Comitato promotore delle celebrazioni rossiniane, il Comune di Pesaro & AMAT

Spellbound Contemporary Ballet nasce nel 1994 per volontà del coreografo Mauro Astolfi cui si è aggiunta alla guida due anni dopo Valentina Marini con cui la compagnia ha avviato una intensa attività di internazionalizzazione. Forte di una cifra stilistica inconfondibile esaltata da un ensemble di danzatori considerati tra le eccellenze dell’ultima generazione, Spellbound si colloca oggi nella rosa delle proposte italiane maggiormente competitive sul piano di una dialettica internazionale, espressione di una danza che si offre al pubblico con un vocabolario ampio e in continua sperimentazione, convincendo le platee dei principali Festival di Europa, Asia, Americhe. La Compagnia ha posto negli anni le basi di un percorso dove il divario tra spettatore, amatore e artista si è fatto sempre più sottile, alimentando attraverso venti anni di seminari e workshop una filiera creativa che ha avvicinato al palcoscenico migliaia di danzatori e curiosi e consolidando questo processo ha dato luogo a un autentico vivaio in termini di formazione in rapporto dialettico con la Compagnia, processo culminato con la residenza presso Daf Dance Arts Faculty. Le attivita’ di Spellbound, oltre alle creazioni di Astolfi, abbracciano una serie di produzioni e progetti in rete con altri artisti e istituzioni su scala internazionale, come il recente “La Mode”, installazione a firma di Tomoko Mukayiama e Tojo Ito che ha inaugurato il National Taichung Theater a Taiwan nell’ottobre 2016. Le attivita’ di produzione sono inoltre sostenute dal Ministero per i beni e le Attivita’ Culturali e del Turismo a partire dal 2000.

ROSSINI OUVERTURES

Coreografia e regia Mauro Astolfi

Musiche Gioachino Rossini

Disegno Luci Marco Policastro

Danzatori Maria Cossu, Mario Laterza, Giuliana Mele, Lorenzo Capozzi, Aurora Stretti, Pablo

Girolami, Caterina Politi, Giacomo Todeschi, Alice Colombo

Una produzione Spellbound realizzata con il Contributo del Ministero per i Beni e le Attivita’

Culturali e del Turismo e della Regione Lazio in collaborazione con il Comune di Pesaro & AMAT

Debutto – Prima Mondiale: 25 Febbraio 2017

Teatro Rossini – Pesaro

VIDEO LINK:

https://vimeo.com/207023863

DUTATA 71’

BOTTEGHINO

Teatro Comunale, Piazza Cellini, Teramo – Tel. 0861/246773 – info@acsabruzzo.it – www.acsabruzzo.it

Orari del botteghino: Orari del botteghino: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19 e nei giorni di spettacolo a partire da un’ora prima dell’inizio.

Prevendita online sul sito www.ciaotickets.com, nei punti vendita autorizzati (elenco disponibile sul sito ciaotickets.com) oppure scaricando la nostra APP “Abruzzo dal Vivo”.

Ingresso gratuito per portatori di handicap al 100% e ridotto per gli accompagnatori. Per disabili in carrozzina è obbligatoria la prenotazione del posto a ogni spettacolo presso il botteghino fino a esaurimento posti.

Biglietto

Intero 28,00€ / ridotto under 26 over 65 e enti convenzionati 23,00€ / ridotto scuole di danza 18,00€ (min 20 persone)

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *