mercoledì, Dicembre 1, 2021
Home > Mondo > Kim Jong-un provoca gli Stati Uniti: missili a corto raggio verso il Giappone

Kim Jong-un provoca gli Stati Uniti: missili a corto raggio verso il Giappone

corea del nord

La Corea del Nord ha testato questa notte (2 del mattino ora italiana) diversi missili a corto raggio, secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa ufficiale della Corea del Sud.

Sono stati lanciati dalla penisola di Hodo, nella parte orientale del paese, come spiegato dai capi di stato maggiore.

Se confermato, si tratterebbe del primo test effettuato da Pyongyang dal novembre del 2017 e seguirebbe il vertice di Hanoi  tra il leader nordcoreano Kim Jong-un e il presidente degli Stati Uniti Donald Trump, che, lo ricordiamo, si è concluso senza accordo.

Sparare un missile a corto raggio non violerebbe la promessa della Corea del Nord di non testare missili nucleari o a lungo raggio.

Ma Pyongyang sembra essere sempre più impaziente di arrivare ad una soluzione per quanto riguarda le sanzioni imposte dagli Stati Uniti. La Casa Bianca sta monitorando la situazione.

La Corea del Nord “ha lanciato  missili a corto raggio dalla penisola di Hodo vicino alla città costiera di Wonsan verso il nord-est dalle 09:06 (00:06 GMT) alle 09:27,” hanno dichiarato i capi di stato maggiore.

I missili hanno volato per una distanza compresa tra i 70 ed i 200 km (45-125 miglia) prima di inabissarsi nel Mar del Giappone.

Secondo l’agenzia di stampa nordcoreana (KCNA), il test sarebbe stato supervisionato dallo stesso Kim.

Non è chiaro se si sia trattato di missili, ma la maggior parte degli osservatori concorda sul fatto che si sia trattato di  armi a corto raggio.

Lo scorso anno, il leader della Corea del Nord aveva preso l’impegno di interrompere i test nucleari e di non lanciare più missili balistici intercontinentali.

Sembra pero’ che l’attività nucleare stia continuando, e le immagini satellitari del principale sito nucleare della Corea del Nord lo scorso mese hanno mostrato un movimento.

Il paese sostiene di aver sviluppato una bomba nucleare abbastanza piccola da adattarsi a un missile a lungo raggio, e i missili balistici che potrebbero potenzialmente raggiungere gli Stati Uniti continentali.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net