lunedì, Novembre 29, 2021
Home > Italia > Risiera di San Sabba. Una targa per ricordare la persecuzione nazifascista dei Testimoni di Geova

Risiera di San Sabba. Una targa per ricordare la persecuzione nazifascista dei Testimoni di Geova

Trieste – Venerdì 10 maggio 2019 la Risiera di San Sabba (Trieste) ospiterà la cerimonia di scopertura di una targa commemorativa in onore delle migliaia di testimoni di Geova che furono vittime della persecuzione nazifascista.

Benché terribile, la persecuzione dei Testimoni di Geova sotto il nazifascismo fu una magnifica dimostrazione di fede e coraggio che merita di essere ricordata. “I Testimoni di Geova”, spiega il noto sociologo Massimo Introvigne, “non erano perseguitati – a differenza degli ebrei – per motivi razziali, ma esclusivamente perché le loro idee [di pace e neutralità politica, ndr] erano considerate socialmente inaccettabili: dunque, sarebbe stato sufficiente rinunciare alla loro fede o affermarsi ‘convertiti’ al nazismo per sfuggire ai campi” (I Testimoni di Geova. Chi sono, come cambiano, Cantagalli, 2015, pagg. 69-71).

Migliaia di Testimoni di vari paesi d’Europa furono mandati nei campi di concentramento, e oltre 1.500 persero la vita.

La celebrazione includerà, oltre agli interventi delle autorità locali e del direttore dell’Ufficio Stampa dei Testimoni di Geova, l’intervista a una testimone dell’Olocausto. Sarà inoltre annunciata l’apertura di una mostra sui “Triangoli viola” (dal simbolo cucito sulle divise dei Testimoni di Geova nei campi) che si terrà nelle settimane successive.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net