martedì, Dicembre 7, 2021
Home > Abruzzo > Assegnazione MAP alla polizia penitenziaria de L’Aquila, Nardella (Uil): “Una scelta che non soddisfa del tutto”

Assegnazione MAP alla polizia penitenziaria de L’Aquila, Nardella (Uil): “Una scelta che non soddisfa del tutto”

Carcere Lanciano
“Apprendiamo  – dichiara Mauro Nardella, Segretario confederale Uil – con cauta soddisfazione la notizia della predisposizione di uno schema di convenzione con la direzione della Casa circondariale dell’Aquila per l’assegnazione di 30 alloggi C.A.S.E. e MAP agli agenti di Polizia penitenziaria”.
“La cautela – precisa –  è d’obbligo visto che non è dato sapere quanto peserà economicamente sulle tasche dei baschi blu. Questa scelta  poteva essere tranquillamente ovviata se solo si fosse seguito un migliore iter nella gestione della ristrutturazione degli alloggi insistenti nella locale caserma e che, nella peggiore delle ipotesi, avrebbe sottratto poche decine di euro per la loro usufruizione”.
“Certo è  – aggiunge – che proprio la Direzione del carcere, colei la quale, cioè, ha attivato questa sorta di protocollo con il competente assessorato, potrebbe rimetterci e non poco.
Dal punto di vista della gestione di eventuali emergenze, infatti, cadrà l’ipotesi di utilizzo di personale accasermato. Quello stesso personale  che nelle carceri italiane e in tantissimi casi ha permesso di far togliere parecchie castagne dal fuoco ai direttori che ne potevano disporre”.
E conclude: “Ci si riserva ovviamente di capire se per molti poliziotti penitenziari sia stato un male o un bene aver saputo della disponibilità di tali moduli abitativi. Tutto dipenderà dall’emolumento che sarà loro richiesto.
Tuttavia, considerato che la legge di riforma della Polizia Penitenziaria dà facoltà agli agenti di poter disporre di alloggi, sommando i pro e contro, ci sembra di poter dire senza ombra di dubbio che il bicchiere è da vedere  mezzo vuoto”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net