venerdì, luglio 19, 2019
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: rossoblu sconfitti 1-0 dal Sudtirol e subito eliminati dai play off

Sport, Samb: rossoblu sconfitti 1-0 dal Sudtirol e subito eliminati dai play off

< img src="https://www.la-notizia.net/samb" alt="samb"

di Marco De Berardinis

Dopo un primo tempo discreto terminato sullo 0-0, i rivieraschi nella ripresa non sono riusciti a mettere sotto l’avversario. Rete decisiva segnata da Morosini su calcio di rigore

Con un calcio di rigore battuto da Morosini, il Sudtirol batte la Samb 1-0 e si qualifica per il turno successivo. Questa volta, rispetto ad un mese fa, la sconfitta dei rossoblu è meritata perché in rare occasioni hanno impensierito il portiere locale Nardi. I rivieraschi non hanno ripetuto la bella prova di un mese fa quando uscirono dal Druso sconfitti immeritatamente.


Il Sudtirol, nonostante avesse a disposizione due risultati su tre, ha cercato senza mezzi termini la vittoria, evitando di fare una gara sparagnina. I rossoblu invece, che erano costretti a vincere, nonostante abbiano messo in campo tanta buona volontà e un buon possesso palla, come detto in precedenza, raramente hanno messo in difficoltà Tait e compagni.

Contro i biancorossi il tecnico Magi confermava per dieci undicesimi la formazione che aveva sbancato il Recchioni domenica scorsa, unica novità il rientro di Ilari tra i titolari e il conseguente dirottamento in panchina di Bove, mentre per quanto riguarda il modulo passava dal 3-5-2 al 3-4-1-2, con il già citato Ilari davanti alle due punte Stanco e Di Massimo.

In casa altoatesina anche il tecnico Zanetti, rispetto alla sconfitta interna di domenica scorsa contro il Monza cambiava modulo, passando dal 3-5-2 al 4-3-1-2 rivoluzionando anche la squadra, il rientrante Fabbri veniva schierato nella difesa a quattro, a centrocampo Turchetta prendeva il posto di Mattioli, sia l’ex rossoblu Berardocco che Antezza partivano dalla panchina, in attacco Romero affiancava Lunetta.

PRIMO TEMPO

Sin dal fischio iniziale del signor Annaloro le due squadre si davano battaglia pensando più ad offendere che a difendersi, di conseguenza il ritmo della gara si faceva subito elevato con continui cambiamenti di fronte, più propositiva era la Samb. Ottimo l’approccio alla gara dei rossoblu che hanno affrontato a viso aperto la formazione altoatesina. Al 2′ Turchetta fuggiva sulla sinistra ed effettuava un cross in area sul secondo palo, Romero ben appostato provava l’acrobazia in rovesciata mancando però la sfera.

Tre minuti più tardi una punizione dai 25 metri in area di Ilari costringeva alla respinta con i pugni Nardi. I biancorossi, nonostante avessero a disposizione due risultati su tre, attaccavano a testa bassa, mentre i rossoblu ribattevano colpo su colpo, soprattutto in contropiede e proprio in uno di questi, al minuto 29 Signori serviva il veloce Rapisarda, il suo cross immediato per Stanco veniva intercettato però da un grande intervento di Vinetot e l’azione sfumava.

Al 30’ rispondeva il Sudtirol con Lunetta, il tiro del centravanti biancorosso veniva murato dalla difesa ospite. Continuava il botta e risposta tra le due squadre decise a superarsi a vicenda anche se i portieri non venivano eccessivamente impegnati. Al 31′ su angolo battuto da di Ilari, il pallone arrivava a Di Massimo, che provava il contro cross dentro, troppo lungo per Stanco, appostato sul secondo palo. Al 37’ rispondeva il Sudtirol con Turchetta che, su respinta della diesa rossoblu, tentava la conclusione di potenza, la sfera veniva deviata da Celjak in angolo. Due minuti più tardi era di nuovo la squadra di Zanetti a farsi viva dalle parti di Sala, la punizione di Morosini veniva respinta dall’estremo difensore rivierasco, poi la difesa liberava. Il Sudtirol insisteva nelle proprie azioni nei minuti finali di tempo.

Al 40’ un colpo di testa di Morosini sfiorava la traversa. Al 43’ lo stesso Morosini, sulla respinta della difesa rivierasca, tentava la conclusione ma la sfera sibilava il palo. Il primo tempo si chiedeva praticamente qui, con le due squadre che andavano al riposo sullo 0-0 ma con il Sudtirol più intraprendente e aggressivo rispetto ai rossoblu.

SECONDO TEMPO

Nel secondo tempo i rossoblu, costretti a vincere, partivano di gran carriera nel tentativo di sbloccare il risultato ma erano i padroni di casa a sfiorare la segnatura al 48’ con Morosini, il tiro dal limite del centrocampista biancorosso sfiorava la traversa. A questo punto Magi inseriva forze fresche nel tentativo di dare più aggressività e fantasia alla propria squadra, infatti entravano Bove e Russotto in luogo di Caccetta e Di Massimo, era proprio Russotto, con le sue giocate, a creare scompiglio in area avversaria.

Al 65’ il fantasista rossoblu serviva Stanco in area, che veniva però anticipato all’ultimo momento da Tait. Un minuto più tardi lo stesso Russotto serviva lungo l’out mancino Fissore, il cross del terzino rossoblu era troppo alto per la testa di Stanco. Al minuto 68 Russotto si metteva in proprio, la sua conclusione però terminava sul fondo.

I rossoblu attaccavano a pieno organico nel tentativo di segnare, ma in contropiede il Sudtirol creava seri grattacapi alla difesa ospite, infatti al 72’ Morosini fuggiva in contropiede e, appena entrato in area, veniva toccato da Bove, per l’arbitro era rigore nonostante le proteste dei rossoblu. Batteva lo stesso Morosini che infilava il cuoio sotto la traversa con un tiro potente per il vantaggio dei biancorossi. Sudtirol 1 – Samb 0.

I rossoblu storditi rischiavano anche il raddoppio al 77’, il tiro di Turchetta dal limite dell’area, veniva deviato da Sala in angolo. Il Sudtirol controllava senza patemi gli sterili attacchi dei rossoblu, incapaci di portare pericoli verso Nardi, anche se al 92’ un tiro di Russotto dai venti metri veniva parato a terra dallo stesso Nardi. Al 94’ i padroni di casa colpivano un legno con un gran tiro di De Rose.

Era l’ultima azione della gara perché l’arbitro poco dopo, comandava la fine delle ostilità, con i rossoblu che lasciavano il rettangolo, non prima però di aver salutato i propri tifosi giunti a Bolzano in trecento. Con questa sconfitta i ragazzi di Magi vengono eliminati al primo turno dei play off.

Questo il tabellino della gara Sudtirol – Sambenedettese.

SUDTIROL (4-3-1-2): Nardi; Tait ©, Ierardi, Vinetot, Fabbri; Pasqualoni, De Rose, Morosini (84’ Antezza); Turchetta (84’ Oneto); Lunetta (91’ Della Giovanna), Romero A disp.: Gentile, Ravaglia, Casale, Mlakar, Berardocco, Crocchianti, Mattioli, De Cenco, Proietto. All. P. Zanetti

SAMBENEDETTESE (3-4-1-2): Sala; Celjak, Miceli, Biondi; Rapisarda ©, Caccetta (53’ Bove), Signori, Fissore (75’ Cecchini); Ilari (75’ Calderini); Di Massimo (53’ Russotto), Stanco A disp.: Pegorin, Rinaldi, Gelonese, Rocchi, De Paoli, D’Ignazio, Panaioli. All. G. Magi

ARBITRORiccardo Annaloro di Collegno. Giudici di linea: Salvatori/Pappalardo. Quarto Ufficiale: Gariglio

NOTE: Giornata fredda e ventilata, temperatura di 10° C. circa, terreno di gioco in ottime condizioni. Spettatori 1.500 circa, di cui 300 giunti da San Benedetto. Sudtirol in completo bianco con bande verticali rosse, Samb con casacca rossoblu e pantaloncini blu.

MARCATORI: 72’ su r. Morosini (Su.)

AMMONITI: 34′ Caccetta (Sa.), 47’ Fissore (Sa.), 72’ Bove (Sa.), 75’ Russotto (Sa.), 78’ Tait (Su.)

ANGOLI3 5

RECUPERO: 1° T. 0’ – 2° T. 4’

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: