domenica, Novembre 28, 2021
Home > Italia > Meno cattolici e più atei. Il sondaggio Doxa che evidenzia il calo dei credenti

Meno cattolici e più atei. Il sondaggio Doxa che evidenzia il calo dei credenti

Roma – Diminuiscono i cattolici e crescono gli atei. Questo dice l’ultimo rapporto della Doxa realizzato per l’Uaar (Unione degli Atei e degli Agnostici Razionalisti) dove sono state intervistate 2.142 persone che hanno compilato un questionario strutturato sulle credenze religiose, aggiornato ad aprile 2019.

I risultati raccontano di una diminuzione di chi si professa cattolico. In questa ricerca sono il 66,7% con una contrazione del 7,7% rispetto allo stesso sondaggio effettuato cinque anni prima. Crescono gli atei che dal 5,2% salgono al 9%, mentre gli agnostici crescono dal 5,1% al 6,3%.

Nella ricerca si evidenzia che esiste una altro 15% di credenti: il 5,1% appartiene a un’altra religione come l’Islam, chiese evangeliche, testimoni di Geova e altre ancora. Un altro 10,1% si dichiara credente ma non fa riferimento a nessun credo religioso specifico.

Più sale il grado d’istruzione e la condizione socio economica è più diminuisce il numero dei credenti cattolici. Tra i laureati sono il 51,3% mentre fra chi ha una licenza elementare salgono all’87,9%. Tra quelli che economicamente stanno meglio i cattolici sono il 58,7% mentre tra chi ha una situazione socio economica difficile il numero è al 73,7%. Invece non ci sono grosse differenze tra i credenti di altre religioni.

E’ un Italia sempre più secolarizzata, quella che esce da questa ricerca, che gradualmente sta abbandonando la pratica religiosa cattolica che in ogni caso rimane prevalente come da tradizione.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net