sabato, Aprile 17, 2021
Home > Italia > Il Cdm si chiude senza la discussione dei dl: tutto rinviato

Il Cdm si chiude senza la discussione dei dl: tutto rinviato

“Si è da poco concluso il Cdm. Abbiamo approvato il decreto correttivo del d.lgs. n. 66 del 2017 sull’inclusione scolastica degli alunni con disabilità.

Si realizza un cambio di passo nella scuola italiana, si afferma un principio di civiltà. Si creano le premesse per migliorare l’inclusione scolastica, coinvolgendo le famiglie e consentendo la crescita delle alunne e degli alunni con disabilità su un piano di uguaglianza con gli altri. L’intero provvedimento si richiama alla Convenzione delle Nazioni Unite per i diritti delle persone con disabilità, e introduce il modello bio-psico-sociale della disabilità. D’ora in poi tutti, nella scuola, saranno coinvolti nei processi di inclusione volti a rimuovere le barriere che ostacolano la piena partecipazione dell’alunno.

La disabilità non riguarda la singola persona, ma coinvolge il contesto familiare e sociale in cui questa persona vive e studia. Dobbiamo mirare a un contesto senza barriere, più ricco di opportunità.

Si prospetta un cambio di paradigma: la disabilità come interazione fra la condizione di salute della persona e il contesto entro cui tale persona vive; così si supera l’impostazione fondata sulla menomazione e sullo svantaggio sociale.

Con la nuova cultura dell’inclusione faremo fare un balzo in avanti alla scuola italiana, a tutto beneficio delle alunne e degli alunni con disabilità”. Con queste parole il premier Giuseppe Conte annunciava, poco dopo mezzanotte,  la conclusione del Cdm, che ha visto invece rinviare la discussione del decreto sicurezza bis di Salvini e del Decreto Famglia di Luigi Di Maio. Secondo fonti della Lega, il Cdm dovrebbe riunirsi di nuovo in settimana, mentre il M5S dichiara: “Prendiamo atto delle criticita’ sollevate sul decreto e siamo pronti a risolverle al piu’ presto, lavorando serenamente con la Lega”.

“Decreto sicurezza bis  – scriveva ieri Matteo Salvini su Facebook – per combattere camorristi, spacciatori e scafisti, un fondo per difendere gli anziani truffati, pene più severe per chi abbandona o maltratta animali, telecamere in asili e case di riposo.Nave della ONG finalmente sequestrata, e comandante indagato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.Si va avanti, GRAZIE per il vostro sostegno”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *