martedì, Novembre 30, 2021
Home > Marche > Obesi, ipertesi, diabetici e colesterolo alto: quanti sono i marchigiani con questi problemi?

Obesi, ipertesi, diabetici e colesterolo alto: quanti sono i marchigiani con questi problemi?

Ancona – Il colesterolo troppo alto. Il diabete non altissimo ma nemmeno basso e l’ipertensione da tenere sotto controllo. Questi non sono i valori delle analisi di qualcuno ritirate da poco, ma della situazione in percentuale di coloro che soffrono alcune patologie nelle Marche.

Il sito https://www.truenumbers.it/rischi-salute-regioni/ ha calcolato la percentuale delle patologie più diffuse per ogni regione. Emerge che nelle Marche a soffrire di ipercolesterolemia sono ben il 27,9% dei residenti. I dati provengono dall’Istituto superiore di sanità e si riferiscono al periodo 2014-2017. Le Marche sono la terza regione dopo la Sardegna con il 29,3% e il Molise con il 28,6%. La più bassa è la Puglia con il 17,1%. Si potrebbe ironizzare sulle motivazioni della diffusione della patologia con la buona cucina; il punto è che il colesterolo come sanno tutti potrebbe avere conseguenze gravi sulla salute.

Ma anche l’ipertensione deve essere controllata. Lo debbono fare quel 19,9% di marchigiani che vedono il valore alzarsi troppo ogni volta che misurano la loro pressione arteriosa. Ci sono regioni dove la situazione è più grave come la Calabria e la Basilicata dove la percentuale di ipertesi è del 24,6%. In Valle d’Aosta con il 16,2% si conta la percentuale minore. Che dire del diabete? Qui la percentuale è del 4,3%. La più alta è in Sicilia dove si arriva al 7,1%, la più bassa la Valle d’Aosta con il 2,8%.

Ma passiamo al sovrappeso: la percentuale della regione è del 33,5%. Indubbiamente è alta anche se alcune regioni sono messe peggio: la Campania ha il 37,7% di soggetti con questi problemi. È messa meglio da questo punto di vista la Provincia di Bolzano con il 25,5%.

Ora guardiamo i dati sull’obesità. Nelle Marche sono l’8,7% quelli che sono in questa condizione poco rassicurante. Male la Sicilia con il 14,1% , il massimo in Italia. Miglior dato sempre la Provincia di Bolzano con il 7,7%. Ultimo aspetto considerato il fumo. I fumatori sono il 23,7% in regione. Dato preoccupante anche se non il peggiore che appartiene all’Umbria con il 30%. Meno fumatori di tutti si trovano in Basilicata con il 20,7%.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net