sabato, Dicembre 4, 2021
Home > Marche > Piero Celani o Marco Fioravanti? Il campione dei ballottaggi ci riprova

Piero Celani o Marco Fioravanti? Il campione dei ballottaggi ci riprova

< img src="https://www.la-notizia.net/i-luoghi" alt="i luoghi"

Già sindaco ascolano per 10 anni, già Presidente della Provincia picena ed attuale vice presidente del Consiglio regionale delle Marche Celani si presenta al ballottaggio da sfavorito ma forte di una lunga storia di successi elettorali.

Piero Celani, ingegnere e già sindaco di Ascoli dal 1999 al 2009, poi Presidente della Provincia picena ed attualmente consigliere regionale di Forza Italia nonchè vice presidente del consiglio regionale delle Marche si presenta al ballottaggio del 9 giugno per la carica di Sindaco di Ascoli – pur se apparentemente sfavorito – con una lunga serie di successi elettorali alle spalle.

“Forza Italia, quella vera, quella dei valori che porto avanti in questo territorio da 25 anni, è qui con me”. È il proclama con il quale Piero Celani, molto legato al Presidente del Parlamento Europeo e vicepresidente nazionale di Forza Italia Antonio Tajani aveva presentato la sua candidatura rivendicando orgogliosamente la sua l’appartenenza a Forza Italia, anche se non ha potuto utilizzare il marchio del partito.

A capo della lista “Piero Celani Sindaco” e di altre 5 liste civiche di centrodestra che hanno appoggiato la sua candidatura ha dato battaglia al candidato ufficiale del centrodestra Marco Fioravanti di Fratelli d’Italia indicato del tavolo nazionale della coalizione.

Celani ha  raggiunt al primo turno il 21% dei consensi contro il 37% di Fioravanti, ma non si è demoralizzato per il distacco subito, ricordando che come sempre il ballottaggio sarà un’altra storia che ricomincia da zero a zero., con in più la necessità di tenere conto delle tante voci che ad Ascoli danno per certo l’appoggio di parte del centrosinistra a Celani in vista del ballottaggio.

Lo stesso Celani ha spesso ricordato il risultato a sorpresa dell’ex ministro Scajola che lo scorso anno ad Imperia ha battuto al ballottaggio il candidato del centrodestra ufficiale dato in partenza per favorito.

E’ quindi grande l’attesa per la scelta degli elettori ascolani che domenica 9 giugno saranno chiamati ad eleggere il nuovo SIndaco del capoluogo piceno. E che vinca il migliore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net