domenica, settembre 15, 2019
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film consigliato stasera in TV: “CRONACHE DI NARNIA: IL VIAGGIO DEL VELIERO” domenica 16 giugno 2019

Il film consigliato stasera in TV: “CRONACHE DI NARNIA: IL VIAGGIO DEL VELIERO” domenica 16 giugno 2019

Il film consigliato stasera in TV: “CRONACHE DI NARNIA: IL VIAGGIO DEL VELIERO” domenica 16 giugno 2019 alle 21:10 su PARAMOUNT NETWORK (Canale 27) 

 

Le cronache di Narnia – Il viaggio del veliero (The Chronicles of Narnia: The Voyage of the Dawn Treader) è un film del 2010 diretto da Michael Apted e prodotto da 20th Century Fox e da Walden Media. La pellicola è basata sul romanzo Il viaggio del veliero, terzo libro del ciclo Le cronache di Narnia scritto da C. S. Lewis, e racconta del viaggio di Re Caspian, dei fratelli Lucy ed Edmund Pevensie, del cugino Eustace Scrubb e del topo Ripicì per le misteriose isole del mondo di Narnia. Il film è stato distribuito a partire dal 9 dicembre 2010, anche in versione 3-D.

Mentre Susan e Peter Pevensie sono negli Stati Uniti d’America, i fratelli Lucyed Edmund sono ospiti a Cambridge dall’odioso e petulante cugino Eustace Scrubb, e rimpiangono Aslan e i tempi in cui erano sovrani nel mondo di Narnia. Un giorno, mentre fissano un dipinto raffigurante un veliero, l’acqua del quadro straborda e i tre vengono risucchiati e riappaiono nel mare di Narnia. Salgono a bordo del Veliero dell’Alba guidato dai loro amici Re Caspian e Ripicì, valoroso topo spadaccino. Caspian è alla ricerca dei sette Lord di Telmar fedeli a suo padre, esiliati sulle isole dal perfido zio deceduto, Miraz, prima che venisse ucciso. Il Veliero sbarca su un’isola apparentemente disabitata, in realtà preda di mercanti di schiavi che catturano Caspian, Lucy, Edmund ed Eustace. In prigione ritrovano Lord Bern, che spiega loro come la gente venga sacrificata ad una misteriosa e malefica nebbia verde, e come gli altri sei lord siano partiti alla ricerca della sua sorgente, al fine di distruggerla. Una volta liberi, Lord Bern dona a Caspian la sua spada magica narniana, e il gruppo riparte, sbarcando su un’altra isola. Qui Lucy viene rapita da esseri invisibili, che le intimano di entrare in casa di un mago e pronunciare l’incantesimo che li renderà di nuovo visibili. In realtà il mago, di nome Coriakin, cercava un modo per proteggere dalla nebbia queste creature, chiamate tontopodi, ma questi non l’avevano mai capito. Coriakin spiega inoltre che per sconfiggere la nebbia dell’Isola delle Tenebre occorre portare le sette spade dei lord sulla tavola di Aslan sull’isola di Ramandù, un luogo raggiungibile solo seguendo la grande Stella Azzurra nel cielo. Lucy intanto, che da sempre invidia la bellezza di Susan, sottrae al mago un incantesimo per trasformarsi nella sorella, ma dopo una terribile visione scatenata dall’incantesimo, in cui la ragazza, ormai divenuta Susan in tutto e per tutto, scopre dai fratelli che non esistono né Lucy né Narnia, appare Aslan che la salva, riportandola sul Veliero dell’Alba, ricordandole invece di non dubitare mai del suo immenso valore, soprattutto perché, senza di lei, i quattro Pevensie non avrebbero appunto mai trovato Narnia.


Il gruppo approda su un’isola vulcanica. Eustace si perde e va a finire in uncanyon pieno di tesori e qui ritrova lo scheletro di Lord Ortisian. Lucy, Edmund e Caspian invece si intrufolano nelle profondità dell’isola, dove ritrovano la spada e il corpo di Lord Restimore, caduto dentro un’acqua magica che trasforma in oro ciò che tocca. Edmund cade sotto l’influsso dell’isola e litiga con Caspian, accusandolo di metterlo in ombra come già aveva fatto Peter, ma Lucy li fa riappacificare. Tornati sulla nave vengono attaccati da un drago, che si rivela essere Eustace vittima di un sortilegio dopo aver trovato un tesoro incantato. Tra i gioielli il gruppo ritrova intanto la spada e lo scheletro di Lord Ortisian, mentre Eustace diventa amico di Ripicì e si rende utile all’equipaggio, in attesa di trovare un modo per tornare umano.

Dopo aver finalmente avvistato la Stella Azzurra, l’equipaggio raggiunge l’isola di Ramandù, ed una volta arrivato alla tavola di Aslan, il gruppo scopre tre dei Lord che giacciono lì addormentati. La Stella Azzurra scende dal cielo e si trasforma in un’affascinante ragazza, Lilliandil, che offre loro da mangiare, spiegando che i tre Lord sono sotto un incantesimo, poiché stavano per compiere violenze su quell’isola sacra, commettendo un grave sacrilegio, e che l’ultimo lord si trova sulla pericolosa Isola delle Tenebre, dove la nebbia fa apparire le peggiori paure di chi vi si addentra. Recatisi laggiù ritrovano Lord Rhoop che, spaventato, colpisce con la sua spada narniana Eustace. Mentre un mostruoso serpente marino rischia di distruggere il veliero, Aslan salva il ferito Eustace, volato via su un’isola lì vicina, ridonandogli la forma umana e conducendolo su Ramandù, dove depone la spada mancante, mentre Edmund affronta e vince la sua paura, la Strega Bianca, colpendo a morte il feroce serpente marino. La nebbia verde si dirada e ricompare la gente sacrificata. Aslan conduce infine l’equipaggio ai confini di Narnia, dove inizia la sua terra. Aslan permette a Ripicì di entrarvi, saluta Caspian, che farà ritorno a casa, ripromettendosi di essere un re migliore, nonostante Aslan gli dica di esserlo già, e rimanda in Inghilterra Lucy, Edmund ed Eustace, dicendo ai primi due che sono ormai troppo grandi per fare ritorno a Narnia, come Peter e Susan, consolandoli aggiungendo che potranno comunque reincontrarlo anche sulla Terra, sotto un altro nome. Eustace è quindi l’unico dei tre che potrebbe essere richiamato a Narnia.

I ragazzi tornano infine a casa attraverso una porta d’acqua.

Personaggi

  • Fratelli Pevensie: in questo film i veri protagonisti sono Lucy ed Edmund, dato che Peter e Susan sono assenti (Susan appare in qualche scena e Peter solo in un brevissimo cameo), poiché sono lontani e quindi non vanno a Narnia.
  • Eustace Scrubb: è il nuovo protagonista del film, e il cugino dei fratelli Pevensie, un ragazzo petulante, odioso, egoista, arrogante, viziato e vanitoso. Ha un rapporto di antipatia sia con Lucy che con Edmund, con quest’ultimo particolarmente. Durante la sua avventura a Narnia, imparerà ad essere più coraggioso, gentile e leale, specie quando è trasformato in drago dalla nube. Diventerà un grande amico di Ripicì, con cui combatterà la perfida nube.
  • Caspian X: è il principe del secondo film, diventato re durante l’assenza dei Pevensie. In questo film dimostrerà di essere molto più saggio di quanto lo fosse nel secondo film.
  • Aslan: è il saggio leone dei primi due film, divinità di Narnia. In questo film appare solo in un sogno di Lucy e alla fine del viaggio.
  • Drinian: è il capitano della nave su cui viaggio Caspian e i Pevensie. È un uomo coraggioso, saggio e gentile. Si dimostrerà un fedele amico e servitore di Caspian, aiutandolo in ogni occasione e dandogli sempre ottimi consigli.
  • Ripicì: il topo guerriero del precedente film, ora consigliere di Caspian. Conosce sul Veliero dell’Alba Eustace e, dapprima scherzoso prendendolo in giro, avrà compassione per lui quando la nube lo trasforma in un drago. Combatterà al suo fianco, divenendo suo amico. Alla fine decide di morire, andandosene nell’aldilà, a casa di Aslan.
  • Nebbia Verde: l’antagonista principale del film, pure se non parla, è solo una nuvola verde, non una persona, e viene citata poco nel film e nella trama (quasi assente nel libro, come Sopespian del secondo film). Sembra debole, ma in realtà ha poteri enormi, risucchiando tutti i nuovi abitanti umani di Narnia e tenendoli prigionieri. Come omicidio, ha ucciso alcuni dei lord telmarini esiliati, disperdendone le spade. A guardia sua c’è il serpente marino delle isole. La nube è inoltre la sede dell’Inferno di Narnia o dei ricordi brutti, dove risiedono parecchi antagonisti dei precedenti film, come la malefica Strega Bianca, ma anche il Re Caspian IX, padre buono di Caspian X (nella sezione dei brutti ricordi, come la sua morte). Con l’oro magico, trasforma Eustace in un drago e tenta di far naufragare il Veliero. Ma poi, con l’unione delle sette spade dei lord e l’uccisione del serpente, la nube, con i suoi residenti defunti, morirà alla fine, lasciando liberi gli umani narniani.
  • Reeze: è un abitante del villaggio dove arrivano Caspian e gli altri all’inizio del film. È coraggioso e caparbio, fa parte dei primi umani narniani, dopo la pace tra Narnia e Telmar nel secondo film, tre anni prima. Essendo stato un marinaio, è esperto di navigazione. Si unirà a Caspian quando verranno per liberare la moglie, Eleine, prigioniera della nube che minaccia Narnia.
  • Gelle: è la figlia di Reeze. È una bambina timida, dolce e coraggiosa. Vuole molto bene al padre e deciderà di seguirlo, anche se lui glielo aveva proibito. Si affezionerà particolarmente a Lucy, in cui vedrà una specie di sorella maggiore e che prenderà come modello per diventare adulta.
  • Coriakin: è un mago. È un uomo misterioso e solitario, anche se educato. Sarà lui a dire dove andare quando Caspian e gli altri arriveranno sulla sua isola.
  • Lilliandil: è una stella, figlia del cosmo Ramandu (lui non viene mostrato, ma solo citato) ed è l’unica abitante dell’isola dove vengono diretti Caspian e gli altri. Appare solo in una scena, e per questo il suo carattere non è chiaramente descritto, anche se dal suo comportamento è facilmente intuibile che sia una donna sensibile ed educata. Alla fine, come nel libro, sposa Caspian.

Regia di Michael Apted

Con: Georgie Henley, Skandar Keynes e Will Poulter

Fonte: WIKIPEDIA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: