domenica, Giugno 13, 2021
Home > Marche > Povertà relativa delle famiglie: i numeri delle Marche

Povertà relativa delle famiglie: i numeri delle Marche

< img src="https://www.la-notizia.net/roma" alt="roma"

Ancona – In Italia le famiglie in condizioni di povertà relativa nel 2018 sono stimate paria poco più di 3 milioni (11,8%), per un totale di individui di quasi 9 milioni (15,0%). Rispetto al 2017, il fenomeno si aggrava nel Nord (da 5,9% al 6,6%), in particolare nel Nord-est dove l’incidenza passa da 5,5% a 6,6%. Il Mezzogiorno, invece, presenta una dinamica opposta (24,7% nel 2017, 22,1% nel 2018), con una riduzione dell’incidenza sia nel Sud (da 24,1% a 22,3%) sia nelle Isole (da 25,9% a 21,6%).

Che dire delle Marche? Qui l’incidenza di povertà relativa è del 10,7% con un aumento dell’1,9% rispetto al 2017. Un chiaro peggioramento come si evince dai dati.

Ma ci si potrebbe chiedere cosa significhi in pratica l’ espressione “povertà relativa”. Per l’Istat sono “considerate povere relative le famiglie che hanno una spesa per consumi al di sotto di una soglia di povertà relativa convenzionale (linea di povertà). Le famiglie composte da due persone che hanno una spesa mensile pari o inferiore a tale valore sono classificate come povere”. Semplificando: due persone sotto ai 1.095 euro mensili rientrano in questa definizione. Altro esempio :una famiglia di tre persone che è pari o sotto la soglia di 1.456 euro è considerata in regime di  povertà relativa. Una con quattro componenti è in povertà relativa se sotto ai 1.758 euro mensili.

Quando si parla invece di povertà assoluta di intende le famiglie con una spesa mensile pari o inferiore al valore della soglia di povertà assoluta. A sua volta la soglia di povertà rappresenta la spesa minima necessaria per acquisire i beni e servizi inseriti nel paniere di povertà assoluta. Si tratta di beni e servizi che vengono considerati essenziali per una determinata famiglia per conseguire uno standard di vita minimamente accettabile. In questo caso in Italia nel 2018, si stima siano oltre 1,8 milioni le famiglie in condizioni di povertà assoluta, con un’incidenza pari al 7,0%, per un numero complessivo di 5 milioni di individui (8,4% del totale). Per questo indicatore l’Istat non ha fornito numeri a livello regionale, quindi attualmente non possiamo conoscere i dati relativi le Marche.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net