martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Abruzzo > Nuovi spazi per scuole superiori ad Atri

Nuovi spazi per scuole superiori ad Atri

< img src="https://www.la-notizia.net/atri" alt="atri"

Ad Atri da settembre ci saranno due istituti superiori, il Comune mette a disposizione della Provincia il Palazzo Cardinale Cicada

ATRI – A partire dal nuovo scolastico 2019/2020 ad Atri ci saranno due istituti superiori. L’Istituto Zoli, infatti, per via dei numeri che è riuscito a raggiungere diventando il più grande, non solo numericamente, ma il più prestigioso d’Abruzzo in termini di qualità, sarà sdoppiato e da settembre lo Zoli comprenderà tutti gli indirizzi tecnici e il Liceo Sportivo, mentre i Licei andranno tutti al nuovo Istituto Superiore Luigi Illuminati. In ragione di questo è stato necessario, da parte della Provincia di Teramo, reperire nuovi spazi. Il nuovo istituto superiore Adone Zoli andrà tutto nel centro storico e la nuova sede, oltre all’attuale, sarà il Palazzo Cardinale Cicada. Lo ha stabilito l’amministrazione comunale con una apposita delibera a seguito della conferenza di servizi tenutasi il  20 maggio 2019 con la Provincia di Teramo. Dopo un sopralluogo effettuato dai tecnici della Provincia, unitamente a quelli comunali nei locali del Palazzo, e date le diverse intese tra i rappresentanti dei due enti, è stata concordata, al fine di assicurare la sistemazione degli alunni, la possibilità di utilizzare i locali disponibili situati all’interno dell’immobile comunale citato.

Il Palazzo Cicada, infatti, possiede spazi idonei all’uso scolastico, o comunque agevolmente adattabili a tal scopo, previa esecuzione di alcuni interventi non particolarmente invasivi per cui l’Amministrazione ha deliberato di concedere tali locali in comodato d’uso alla Provincia a fronte della realizzazione degli interventi di adeguamento dei locali e degli impianti agli usi previsti. Le aule e la presidenza saranno sistemate al primo piano in 1300m di spazio. Il secondo piano, di 1500 metri, sarà lasciato a tutte scuole della città, con 27 alloggi con bagno e spazi comuni, utilizzabile anche per progetti Erasmus.

Lo sdoppiamento dell’Istituto Zoli – commenta l’Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Atri, Domenico Felicione – si è reso necessario per via dei numeri che è riuscito a esprimere, grazie alla lungimiranza della dirigente scolastica e dell’ottimo lavoro svolto dai docenti e di quanti hanno lavorato per la crescita dell’istituto in questi anni, trasformandolo da fanalino di coda a centro di eccellenza. L’Istituto Zoli di Atri è stato scelto da tantissimi giovani studenti provenienti dalla costa e dalle aree interne, tanto da farlo diventare il più grande e il più prestigioso della regione. Con lo sdoppiamento si avranno migliori servizi e la città sarà ancora più viva grazie alla concessione di un palazzo che si trova nel cuore di Atri e che si presta perfettamente alle attività scolastiche”.

Sono molto soddisfatto dell’intesa raggiunta con la Provincia – commenta il Sindaco di Atri, Piergiorgio Ferretti – senza alcun costo per la nostra amministrazione comunale il Palazzo Cardinale Cicada diventerà da settembre una scuola attrezzata e funzionale, la nostra cittadina ne trarrà un grande beneficio in termini anche di vitalità, avendo tantissimi giovani studenti che ogni giorno saranno in un palazzo del centro storico per frequentare le lezioni. Ringrazio il Presidente della Provincia di Teramo, Diego Di Bonaventura, per la sua attenzione alla questione e quanti si sono adoperati per raggiungere questo obiettivo”. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *