mercoledì, Maggio 12, 2021
Home > Italia > Cremona, orrore senza fine: uccide la figlioletta di due anni per vendetta nei confronti della ex

Cremona, orrore senza fine: uccide la figlioletta di due anni per vendetta nei confronti della ex

pignataro

CREMONA – L’ipotesi è che abbia ucciso la figlia per vendetta nei confronti della ex moglie. Ma la vera ed unica certezza in questa storia  è che la vita di una bimba di soli due anni è stata brutalmente spezzata senza che lei avesse alcuna colpa. Una vicenda dalle connotazioni terribili quella che ha sconvolto ieri la città di Cremona. La bimba è stata raggiunta da diversi fendenti per mano del padre. All’arrivo dei soccorritori, per lei non c’era purtroppo nulla da fare. Dopo aver ucciso la piccola Jacob Danho Kouao, operaio 27enne, originario della Costa d’Avorio, ha cercato di uccidersi con una coltellata al ventre. Ora si trova ricoverato in ospedale, piantonato dai carabinieri e le sue condizioni sono giudicate gravissime.

Secondo una prima ricostruzione dei fatti, l’uomo avrebbe accoltellato la figlia che gli era stata affidata per qualche ora. Con la moglie era in corso una brutta separazione e sarebbe stato probabilmente questo, secondo gli investigatori, a sconvolgere l’uomo a tal punto da uccidere la figlioletta e tentare il suicidio. La mamma della piccola vivrebbe ora in una casa protetta. Tra i due i rapporti sarebbero stati tesissimi. Ad allertare la padrona di casa, chiedendo di chiamare il 118, sarebbe stato proprio l’uomo.

Il 27enne si rifiutava di accettare la separazione dalla moglie che lo scorso gennaio lo aveva lasciato, portando con sè la figlioletta. Ieri mattina i servizi sociali gliel’avrebbero affidata dopo che non la vedeva da sei mesi. Da lì, la tragedia. Ed un piccolo angelo che ha pagato con la vita la follia di certi rapporti “umani”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La Notizia.net è il giornale online con notizie di attualità, cronaca, politica, bellezza, salute, cultura e sport. Il direttore della testata giornalistica è Lucia Mosca.