martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Lazio > Roma, bimbi avvelenati tra l’erba incolta al nido Comunale, Visconti (FdI): “Liberarsi dal M5S diventa questione di vita o di morte”

Roma, bimbi avvelenati tra l’erba incolta al nido Comunale, Visconti (FdI): “Liberarsi dal M5S diventa questione di vita o di morte”

eventi
Roma – “Da Delegato all’Ambiente di Roma all’opposizione dal 2016, ma soprattutto in qualità di Responsabile dei rapporti politici dell’Assessorato all’Ambiente della Capitale, al governo, dal 2010 al 2013, sono almeno 2 anni che denuncio in radio, TV e sui giornali, che la città amministrata in questa maniera vergognosa, mette in pericolo la vita dei cittadini”. Ad affermarlo è Marco Visconti, attuale Dirigente Fratelli d’Italia e Delegato all’Ambiente di Roma. “Quanto accaduto nel giardino del nido Comunale Il Lirio d’oro – aggiunge – , sulla Portuense, in cui due bimbe di 3 e 2 anni e mezzo, che potevano essere figlie di chiunque di noi, si sono avvelenate con delle bacche di pan di serpe, contenenti cianuro, colte tra l’erba alta e incolta, della cui presenza, il municipio era a conoscenza e per lo sfalcio e la pulizia della quale non si è mai occupato, ribadisce tutti i pericoli di una gestione colposa.
I bimbi sono stati salvati dalla solerzia delle educatrici e dall’intervento dei medici del San Camillo e del Centro Veleni dell’Ospedale Bambino Gesù, a cui vanno i cenni della mia più alta stima, ma l’amministrazione ora deve pagare”. E conclude: “Non bastavano gli alberi senza manutenzione che cadono in testa alla gente, la disgraziata gestione dei rifiuti che ha già messo la città in emergenza igienico sanitaria, nemmeno più i nostri figli sono al sicuro dalla Raggi e dalla sua squadra di dilettanti allo sbaraglio. Liberarsi del Movimento 5 Stelle è ormai diventata una questione di vita o di morte”.
RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net