martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Italia > Restituita la scorta al Capitano Ultimo

Restituita la scorta al Capitano Ultimo

capitano ultimo

E’ stata restituita la scorta al “Capitano Ultimo”, con sentenza del TAR del Lazio (Sez. Prima ter) n. 12122/2018. Lo apprendiamo da un post su Facebook da poco pubblicato sul profilo dell’Illustre e stimato personaggio.

Lui stesso scrive: “Le battaglie per il diritto alla Pubblica Sicurezza dei Cittadini si fanno per il Popolo e, quando le vinci, insieme a te vincono tutti. Tutti tranne le Lobby che manipolano, che abusano, che abbandonano quelli che hanno il dovere di difendere”.

Ultimo- Motivazione della sentenza:

Oggi 24 giugno il TAR del Lazio (Sezione Prima Ter) con Sentenza nr.12122/2018 ha deciso nel merito il ricorso contro l’ abolizione del servizio di tutela a favore del capitano Ultimo e gli ha restituito la scorta.

” Peraltro proprio l’art. 8 del D.M. del 28 maggio 2003, come affermato dal Consiglio di Stato, evidenzia l’opportunità di un immediato e più attento riesame della situazione, se è vero che, ai sensi dello stesso art. 8, il livello 4 di protezione, afferente al rischio meno elevato, ricorre in tutte le situazioni in cui elementi informativi attendibili abbiano consentito di acclarare un pericolo non ancora determinato ed attuale e non possa escludersi il compimento di azioni criminose nei confronti della persona da tutelare, compimento che, per quanto sopra esposto, allo stato non può del tutto escludersi nel caso di specie (Cons. Stato, ordinanza 2329 del 10 maggio 2019). Alla luce delle considerazioni che precedono, il ricorso deve, quindi, essere accolto con conseguente annullamento del provvedimento di revoca impugnato, con obbligo per l’Amministrazione di rivalutare la situazione dell’interessato”.

Continua il Capitano Ultimo:

“Ringrazio tutte le persone che hanno combattuto accanto a me affinchè sulla revoca della scorta vincesse la civiltà contro la violenza della mafia di Leoluca Bagarella e di Messina Denaro Matteo. Spero di essere degno della vostra attenzione e del vostro affetto. Da parte mia, con le lacrime agli occhi vi dico che è stato è e sarà sempre solo un amore grande”.

Con queste toccanti parole il Capitano, oggi Tenente Colonnello, ma nel cuore di tutti sempre “Capitano Ultimo” ha voluto esprimere il suo ringraziamento per tutti coloro, che lo seguono e che ne apprezzano il costante e continuo impegno nel combattere in ogni modo la mafia.

E’ vero, siamo ancora troppo distanti da quella vittoria che il “popolo degli Onesti” invoca ed attende da anni. La trasformazione e l’evoluzione della mafia richiede sempre di più mezzi sofisticati e uomini capaci di raggiungere obiettivi precisi. E’ quindi inspiegabile come certi personaggi, che hanno dimostrato con i fatti di essere capaci e determinati a raggiungere questi pericolosi obiettivi, vengano messi di lato ed isolati, insieme ad i loro uomini, anzicchè essere sostenuti ed incentivati. Capitano Ultimo ed i suoi uomini ne sono l’esempio. Stranamente de-mansionati e depotenziati. L’avergli restituito la scorta è per tutti una piccola ma significativa speranza .

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net