lunedì, agosto 26, 2019
Home > Abruzzo > Pescara, Xhino Dini (Direttore Commerciale Mondo Canapa Italia): “Ci batteremo finché il mercato della canapa non verrà ben regolarizzato”

Pescara, Xhino Dini (Direttore Commerciale Mondo Canapa Italia): “Ci batteremo finché il mercato della canapa non verrà ben regolarizzato”

< img src="https://www.la-notizia.net/canapa" alt="canapa"

< img src="https://www.la-notizia.net/mondo canapa italia" alt="mondo canapa italia"Sabato 22 giugno 2019 si è discusso presso la Camera del Lavoro di Milano sul futuro della canapa in Italia, su una proposta di legge, per il completamento della legge 242 del 2016 “Disposizione per la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa”, dando cosi la possibilità di operare in un settore regolarizzato e riconosciuto.

Presenti all’incontro: il Sen. Alberto Airola ( Movimento Cinque Stelle), Barbara Bonvicini (Radicali Italiani), Marco Bosi (Vice Sindaco di Parma), Giacomo Bulleri (Avvocato), Xhino Dini (Direttore Mondo Canapa Italia), Beppe Croce (Presidente Federcanapa), Alessandro De Chirico (Consigliere Comunale Comune di Milano Forza Italia), Luigi De Magistris (Sindaco di Napoli), Sen. Loredana De Petris (Leu)m Davide Fortin (Economista e Ricercatore Sorbona), Matteo Gracis (Direttore “Dolce Vita), Vincenzo Greco (CGIL Milano), Sen. Francesco Mollame (Movimento Cinque Stelle), Sen. Simona Nocerino (Movimento Cinque Stelle), On. Giuditta Pini (Pd), Carlo Alberto Zaina (Avvocato Cassazionista). Inoltre, erano presenti molti esponenti del mondo della dello spettacolo in Italia.

Intanto, in Parlamento, alcuni esponenti del M5S e del PD si sono espressi positivamente sulla questione della canapa, sia della sua coltivazione, sia della sua commercializzazione, ma anche per un uso più ampio. Hanno promesso una forte pressione nella Camera dei Deputati, affinché la proposta di legge venga presa in considerazione dal Governo.


In abruzzo Mondo Canapa si presenta come un azienda leader la quale da tempo si batte per i diritti dei commercianti offrendo anche un servizio di franchising per chi è meno informato sulla questione. Negozi creati a norma di legge evitando possibili ‘’sbagli’’ che andrebbero ad infrangere leggi che anche se non sono chiari esistono.

A tal proposito, ha dichiarato Xhino Dini, Direttore Commerciale di Mondo Canapa Italia con sede a Pescara:

Nel 2019 combattere per far valere il nostro diritto di libero commercio mi sembra assurdo. Sembra quasi come vivere nell America proibizionista degli anni Venti del Novecento, solo che il ‘’diavolo’’ che vogliono sopprimere porta il nome di una pianta che Dio è la natura senza nessun intervento umano ha regalato al mondo intero. Una pianta che per millenni ha accompagnato l’umanità, che ha aiutato il mondo a crescere, dalla flotta navale di Enrico VIII ai bambini malati di epilessia dei giorni nostri. Voglio portare alla memoria di tutti l’anno 1936 quando uscì il film di propaganda “Reefer Madness”, che mostrava situazioni terribili e scandalose, quali sesso e promiscuità sessuale, efferati omicidi e suicidi, che venivano direttamente collegati alla marijuana, e quindi alla canapa che in realtà è ben altro, è cibo, è abbigliamento, è cosmesi, è ricerca, è sviluppo. Siamo nel 2019 e “l’asino non vola più” perciò non ci faremo prendere per il naso e lotteremo con ogni mezzo democratico che abbiamo a disposizione. Siamo fiduciosi che la nostra proposta scritta a Milano durante “A Raccolta”, in collaborazione con tante figure importanti della politica e dello spettacolo verrà presa in considerazione e porremmo fine a questa ridicola guerra tra i poveri perché L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo. I passi fatti a Milano sono importanti e hanno portato ad una proposta scritta che verrà poi presentata agli enti competenti. MondoCanapa – ha continuato Xhino Dini – sta preparando una serie di proposte da presentare anche a livello nazionale ma soprattutto regionale. Dobbiamo cominciare a costruire dei pilasti che regolano i prodotti che noi vendiamo nei negozi. Una delle proposte che presenteremo sarà quella di regolare il prezzo di vendita delle infiorescenze destinate al commercio al dettaglio, garantendo un prezzo concordato da tutti i produttori e i rivenditori che aderiscono in base a dei criteri come il cbd il tipo di coltivazione e la varietà. Cosi facendo si garantisce un prodotto di alta qualità con un prezzo concordato e origine controllata. Abbiamo a che fare ogni giorno con aziende agricole che improvvisano e che non garantiscono un prodotto conforme alla legge. Questo aiuta tutti a lavorare in maniera onesta corretta e soprattutto acquistare prodotti che sono come da indicazioni di legge per evitare cosi cause e tribunali. Mondo Canapa come leader in Abruzzo sulla distribuzione e la vendita continuerà a battersi affinché questo mercato venga regolarizzato” ha concluso il Direttore Commerciale di Mondo Canapa Italia.

L’iniziativa continuerà in altre città fino ad ottenere la suddetta legge. Adesso i negozianti sono più informati e ci sarà la possibilità di aderire e informarsi sulle novità tramite il sito di “A Raccolta” ma anche di “mondocanapaitalia”. (Nella foto concessa per la stampa,  Xhino Dini Direttore Commerciale di Mondo Canapa Italia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: