giovedì, Ottobre 21, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno, esce di casa a piedi per sfuggire alle urla del marito. Una donna la insulta dalla finestra

Ascoli Piceno, esce di casa a piedi per sfuggire alle urla del marito. Una donna la insulta dalla finestra

< img src="https://www.la-notizia.net/donna" alt="donna"

ASCOLI PICENO – Quando si dice solidarietà femminile. E’ accaduto lunedì sera, in provincia di Ascoli Piceno. Una donna è uscita  da casa a piedi per sfuggire alle urla del marito nel corso di uno degli ormai innumerevoli litigi. Cerca di raggiungere un posto in cui rifugiarsi, in attesa che passi la buriana. E’ più o meno mezzanotte. Stanca e provata a causa del litigio, si siede sulla scalinata adiacente un negozio chiuso. Le arriva una telefonata. E’ il marito. Risponde nella speranza che si sia calmato. Gli dice che non intende tornare a casa a meno che la situazione non torni alla normalità. Ad un certo punto si apre la finestra di una abitazione dei dintorni, ne esce una donna che comincia ad urlare cose poco carine nei confronti della malcapitata. “Tr….., zocc….”. “Che ti piangi zocc…”

La donna, esterrefatta, chiede il perchè l’altra si intrometta e la insulti. E lei continua ad insultare. Alla fine la donna, sfinita da tutta la situazione, si allontana. Ma non prima di aver detto all’altra che poteva almeno farsi i fatti suoi e che nessun disturbo le era stato arrecato se non involontariamente. Nel frattempo, da quanto ci è stato dato di sapere, la donna si è rifugiata a casa dei propri genitori in attesa di risolvere e chiarire con il coniuge. Storie di ordinario degrado dei rapporti umani. E, in questo caso, si è visto come spesso il dolore di una persona venga utilizzato e deriso invece di suscitare compassione e senso di solidarietà.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net