domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Italia > Un italiano, David Sassoli, alla guida del Parlamento europeo. Peccato che…

Un italiano, David Sassoli, alla guida del Parlamento europeo. Peccato che…

< img src="https://www.la-notizia.net/sassoli" alt="sassoli"

Dopo Antonio Tajani , ancora un Italiano è eletto presidente del Parlamento Europeo. Parliamo di David Sassoli, anch’egli giornalista come il suo predecessore eanch’egli votato poi alla politica, pur se in un partito diverso: il PD.
Dovrebbe trattarsi di una festa per l’Italia, essendo un Italiano ad essere stato eletto per ricoprire la massima carica del Parlamento Europeo, se non fosse per i troppi ma che hanno portato a questa,“strana “ elezione.
Strana in quanto non è un candidato eletto scelto dai parlamentari Italiani , essendo stato votato solo dai parlamentari del suo partito, mentre si apprende che Forza Italia si è astenuta, Lega e FdI hanno votato per Jan Zahradil (Conservatori Ecr) ed Il Movimento 5 Stelle ha lasciato libertà di coscienza ai suoi parlamentari.

Se a questo aggiungiamo che il PD in Italia ha subito un crollo proprio alle ultime consultazioni europee, e un distacco di affezione dal partito da parte di tantissimi elettori, bisogna chiedersi come sia potuta avvenire l’elezione di questo candidato del PD al secondo turno. Elezione che sicuramente non può essere considerata  nata da una concertazione avvenuta con gli Italiani.

Una prima risposta certamente la troviamo nelle prime parole detta dal nuovo presidente e che lasciano presagire una visione di Europa ben diversa da quella che gli Italiani auspicano e che hanno contribuito al crollo delle preferenze del PD in Italia : “Non siamo un incidente della Storia, ma i figli e i nipoti di coloro
che sono riusciti a trovare l’antidoto a quella degenerazione nazionalista che ha avvelenato la nostra storia. Se siamo europei è anche perché siamo innamorati dei nostri Paesi. Ma il nazionalismo che diventa ideologia e idolatria produce virus che stimolano istinti di superiorità e producono conflitti
distruttivi”.

Parole, queste,  che lasciano intravedere una politica assai diversa da quella che il popolo Italiano ha mostrato di desiderare esprimendo democraticamente il proprio voto, e che sono forse più vicine alle politiche suggerite dai Francesi e dai Tedeschi.
Precise e significative le parole del nostro Presidente Sergio Mattarella , che si rivolge “ad personam “ nel fare gli auguri al neo Presidente: “L’alta responsabilità che le è stata affidata dai parlamentari dei Paesi dell’Unione rappresenta una testimonianza dell’ampia fiducia riposta nella sua persona e un riconoscimento al suo costante e proficuo impegno nelle istituzioni europee”.

E ancora con queste parole David Sassoli commenta la propria elezione su Facebook: “Si tratta – diceva Aldo Moro – di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà. Si tratta, però, anche di essere coraggiosi e fiduciosi. Ecco proprio in questo senso accolgo con fiducia e con coraggio, e con un ringraziamento sentito, non rituale, ai parlamentari, a tutte le cittadine e ai cittadini, la mia elezione a Presidente del Parlamento europeo. Un onore immenso. Una sfida grande.
Tenterò, nei limiti di ogni mia umana possibilità, di servire questa prestigiosa Istituzione con dignità e onore. Ogni giorno. Ogni minuto della mia vita in cui sarò chiamato a farlo”.
Esulta il Segretario del PD, Nicola Zingaretti, che, non avendo trovato un riscontro tra gli Italiani, nè dentro nè fuori il parlamento, fa certe affermazioni che inevitabilmente produrranno polemiche: “Vittoria! David Sassoli presidente del Parlamento europeo. 🇮🇹 Un Italiano del Partito Democratico tra le massime figure delle istituzioni europee. Il Governo Italiano ha fatto danni e ci ha isolato. Il Pd c’è e conta, al servizio delle Istituzioni e del nostro Paese”.

Un Presidente Italiano, non votato dagli Italiani, all’interno di un partito bocciato in ogni circostanza dagli Italiani, con politiche assai distanti dagli Italiani che dovrà decidere e guidare in una Europa che forse poco approva l’operato Italiano, e che per di più ha sempre dimostrato di assecondare più il volere di stati come
Francia e Germania piuttosto che gli interessi dell’Italia. Che cosa possiamo attenderci? Anche questa volta gli elettori Italiani sono stati……..

 

Ettore Lembo

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net