martedì, Gennaio 19, 2021
Home > Abruzzo > Le terme romane di Chieti aperte al pubblico

Le terme romane di Chieti aperte al pubblico

< img src="https://www.la-notizia.net/terme" alt="terme"

Da giovedi 11 luglio fino al 30 settembre sarà possibile accedere liberamente alle Terme romane di Chieti ogni giovedi, venerdi e sabato dalle ore 10 alle ore 13 e dalle 15 alle 19.30 grazie al protocollo siglato  tra la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio dell’Abruzzo e l’Associazione “Voci di dentro”,

Scopo dell’accordo è favorire la fruizione da parte del pubblico del patrimonio culturale cittadino, offrendo opportunità di risocializzazione e lavorative a persone svantaggiate. Infatti i volontari dell’Associazione e le persone in pena alternativa, messe alla prova o semiliberi che sono affidate a Voci di dentro, si occuperanno di gestire gratuitamente l’apertura del sito archeologico e l’afflusso del pubblico tre giorni alla settimana per l’intera stagione estiva.

“Il protocollo con la Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio dell’Abruzzo –afferma Francesco Lo Piccolo Presidente dell’Associazione “Voci di dentro”- rappresenta una delle tante attività finalizzate a promuovere la cultura della solidarietà, dell’aiuto reciproco, dell’attenzione al bene comune, al rispetto dei diritti anche con riguardo alla dimensione della riparazione del danno, per persone finite nel circuito della giustizia e/o del carcere”.

Prende così avvio un progetto che la Soprintendente Rosaria Mencarelli ritiene importante per “sottolineare la dimensione sociale della cultura e dello sforzo che tutti, anche le persone più deboli e in difficoltà,  debbono fare per prendersi cura del bene comune”.

L’apertura   renderà così maggiormente fruibile una parte importante del patrimonio   culturale cittadino.

E’confermata inoltre la possibilità di usufruire di visite guidate a cura della Associazione Culturale Mnemosyne secondo il calendario già stabilito per l’estate e telefonando al n. 3295648751.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *