domenica, Gennaio 17, 2021
Home > Abruzzo > Il Comune di Teramo sempre più “plastic free”

Il Comune di Teramo sempre più “plastic free”

< img src="https://www.la-notizia.net/teramo" alt="teramo"

TERAMO – L’assessore agli Affari Legali Sara Falini, rende noto che il TAR Abruzzo ha respinto la richiesta di annullamento di una Ordinanza del Comune emanata lo scorso 9 Aprile. L’atto recava il “Divieto di utilizzo di contenitori e stoviglie monouso non compostabile e/o biodegradabile negli esercizi commerciali e in occasione di feste pubbliche e sagre e nell’uso quotidiano dei cittadini”.

Contro il provvedimento del Comune si era pronunciata la Federazione Gomma Plastica, Isap Packaging Spa chiedendo appunto l’annullamento dell’Ordinanza previa sospensione dell’efficacia.

Il TAR ha respinto il ricorso perché ha ritenuto che “non pare sussistere il pericolo di un danno grave e irreparabile alla sfera soggettiva delle ricorrenti” .

Si conferma così la bontà della scelta del Comune di limitare l’uso della plastica, per proiettarsi nella dinamica di un “Comune plastic free”, scelta che si inserisce nella volontà di salvaguardare e tutelare l’ambiente. Plastic-free significa letteralmente “liberi dalla plastica” ed è la denominazione dei Comuni che hanno deciso di schierarsi contro l’uso della plastica, nel tentativo appunto di salvaguardare i territori. Tra pochi anni (2021) gli obblighi imposti dall’Europa in materia di plastica entreranno in vigore, rendendo obbligatorio l’inasprimento nella lotta alla plastica, ma già da ora l’amministrazione comunale, con l’assessore all’ambiente Valdo Di Bonaventura,  intende avviare un percorso virtuoso che possa da un lato limitare l’uso di tale materiale e dall’altro fungere da stimolo per l’applicazione di buone pratiche da parte dei cittadini.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *