mercoledì, Ottobre 20, 2021
Home > Marche > Comuni delle Marche: quanto spendono per le favorire lo sport? Le cifre disponibili

Comuni delle Marche: quanto spendono per le favorire lo sport? Le cifre disponibili

Ancona – Dopo il verde ci si può chiedere quanto spendano i comuni per favorire la buona abitudine di praticare sport, attività riconosciuta come salutare e molto utile. Per quanto riguarda gli enti territoriali, regioni province e comuni possono riservare parte dei loro bilanci alla spesa per “sport e tempo libero”. Questa voce comprende varie attività: dall’erogazione di contributi ad enti e società sportive, all’organizzazione di manifestazioni amatoriali. Sono inoltre incluse le spese per impianti e infrastrutture destinate alle attività sportive e per la formazione professionale degli operatori.

Vediamo le cifre dei comuni più grandi della regione Marche secondo i dati del sito openpolis.it. Porto Recanati con 43 euro per residente è il primo comune in questa graduatoria e si piazza nella classifica nazionale alla posizione numero 874.

Ascoli Piceno è il secondo tra le città marchigiane per spesa, con 36 euro procapite nel 2017, anche se in Italia e alla posizione 1.106. Segue Pesaro 32 euro pro capite. Urbino e Falconara Marittima 30 euro, Porto San Giorgio 29 euro, Ancona 28, Jesi e San Benedetto del Tronto 27, Recanati e Osimo 22,  Civitanova Marche 20, Porto Sant’Elpidio e Senigallia 18, Tolentino e Fano 13, Sant’Elpidio a Mare e Grottamare 12, Fabriano 11 euro.

In Italia tra le città più importanti Triste è al primo posto con 50 euro spesi per ogni residente.

In quanti praticano lo sport? Nelle Marche sono il 25,6%  delle persone al di sopra dei 3 anni di età ha praticato sport in modo continuativo, in linea con la media nazionale.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net