mercoledì, Aprile 14, 2021
Home > Italia > Vino, le vendite continuano a crescere. Bene anche il settore bio

Vino, le vendite continuano a crescere. Bene anche il settore bio

< img src="https://www.la-notizia.net/vino" alt="vino"

Il vino è una delle passioni più intense delle famiglie italiane, e la sua costante crescita testimonia tutto l’amore tricolore verso questo prodotto. Il primo quadrimestre di questo 2019 non ha fatto altro che dare l’ennesima conferma di ciò, spingendo le vendite verso un incremento molto interessante. Al tempo stesso, su un binario parallelo, anche il settore bio prosegue con la sua crescita. E anche stavolta il merito va alle nuove abitudini degli italiani, sempre più spesso interessati a questo comparto così particolare. Oggi andremo dunque a scoprire i dati principali del settore del vino, insieme ai maggiori trend del momento.

 

Mercato del vino italiano: boom nel primo quadrimestre

 

Stando ai dati messi a disposizione dal Consorzio C.D.A per Osserva Beverage, il primo quadrimestre del 2019 ha portato con sé grandi numeri in termini di vendita di vino. Con la ciliegina sulla torta messa dal 1 maggio, che ha ulteriormente migliorato la situazione. Il report in questione ci dice che il trend a valore del vino è arrivato al 16,84%, con un progressivo annuo superiore al 7%: percentuali che, secondo gli esperti, sono il frutto di una ricerca da parte dei consumatori sempre più incentrata sulla qualità. Poi interviene la ricerca firmata Nielsen a segnalare altri dati da sottolineare: in tal caso si parla della progressione di spesa, con una punta del 4,4% per quanto riguarda i vini.

 

Trend e vini: tra biologico e acquisti su Internet

 

Oggi gli italiani acquistano il vino, e lo fanno in quantità maggiore rispetto al recente passato. Va poi detto che, spesso, le abitudini di consumo delle famiglie tricolori portano gli appassionati di questa bevanda verso il web. Ciò spiega perché oggi gli italiani sfruttano anche i canali di vendita di vini online per ordinarlo direttamente da casa e per farselo recapitare a domicilio. D’altronde l’e-grocery è oramai una realtà digitale in rampa di lancio, dunque non deve stupire il successo riscontrato dal vino e dagli e-shop di settore.

 

Di tendenza in tendenza, da Internet si passa al biologico, un altro comparto in grande salute nel mercato italiano. Secondo i dati di riferimento, il settore del bio è andato incontro ad una vera e propria scalata, con un incremento delle vendite pari al +18%. Si parla di un totale di quasi 5 milioni di litri venduti nella Penisola nel 2018, tramite i canali della grande distribuzione (GDO). Infine, gli italiani dimostrano di essere pronti a spendere anche di più per questo vino: dal 10 al 30%, entro una soglia massima di 25 euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *