martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno, dopo la separazione preferisce vivere in auto: “Meglio così che chiedere aiuto”

Ascoli Piceno, dopo la separazione preferisce vivere in auto: “Meglio così che chiedere aiuto”

ASCOLI PICENO – La sua auto è sempre lì. Con lui che ci vive dentro. Da ormai più di dieci anni, dopo la separazione, “ha la propria residenza” all’interno del mezzo che per lui costituisce l’unico appiglio per poter avere una vita indipendente e, per quanto possibile, serena. Ai più fidati – si tratta di una persona molto riservata – avrebbe confidato di stare “meglio in auto piuttosto che chiedere aiuto a familiari e parenti”. Gentile, educato, a tutti gli effetti un signore. Poco più di dieci anni fa, lo strappo: a seguito dei problemi con la moglie e degli oneri derivati dalla separazione, gravato anche da dissapori all’interno del nucleo familiare di origine, ha scelto di vivere per strada. Impiegato nella marineria, di origine abruzzese, da allora vive nella propria Renault in provincia di Ascoli Piceno. Non divulghiamo ulteriori dati per tutelarne la riservatezza.

Per quanto riguarda le proprie esigenze personali, si è organizzato nel tempo di tutto punto con grande dignità: grazie ad un fornelletto da campeggio, cucina in auto e lava la propria biancheria in una fontanella. Una scelta difficile, la sua, ma consapevole e definitiva: vessato dalle problematiche di tipo economico legate alla separazione da una professionista della sanità abruzzese, ha scelto di vivere in solitudine ed in maniera del tutto autonoma salvaguardando la propria privacy e tutelando la propria persona senza aiuti di alcun tipo. Schivo, riservato, di giorno è possibile intravedere la sua auto con i finestrini oscurati dal parasole. In zona lo conoscono tutti e rispettano il suo stile di vita. Nessuno in realtà è a conoscenza dei mezzi grazie ai quali va avanti ogni giorno.

L’unica notizia certa è che quest’uomo ha deciso di vivere semplicemente e senza troppi fronzoli pur di avere pace e tranquillità. Pulito, dignitoso, la mattina lo si può incontrare in qualche bar della zona a fare colazione. “Nessun rimpianto relativamente alla vita passata – avrebbe detto ai pochi con chi è in confidenza – preferisco così”. Avvistato dalla nostra redazione più di due anni fa, è stato possibile constatare che da allora nulla è cambiato, malgrado siano state create nuove opportunità nel Piceno per i separati che si trovano a vivere per strada e non solo. La sua auto è ancora lì, dov’è ormai da più di dieci anni. Essendo difficile avvicinare, per la sua riservatezza, il protagonista della storia, le ipotesi sono solo due: che non sia a conoscenza delle nuove disponibilità messe in campo grazie alla rete che di recente si è venuta a costituire tra Ascoli e San Benedetto del Tronto, o che semplicemente preferisca continuare a vivere così. In fondo ognuno è libero di scegliere per se stesso in base alle cose che lo rendono più sereno.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net