martedì, 25 Febbraio, 2020
Home > Abruzzo > Alba Adriatica, “attrazione fatale” per una barista più giovane: parte dalla Lombardia incurante dei no. Divieto di avvicinamento

Alba Adriatica, “attrazione fatale” per una barista più giovane: parte dalla Lombardia incurante dei no. Divieto di avvicinamento

chieti

ALBA ADRIATICA – Attrazione fatale per una barista molto più giovane: parte dalla Lombardia per dichiararle per l’ennesima volta il suo amore incurante dei no ricevuti. E incassa un divieto di avvicinamento. La vicenda vede come protagonista un uomo di 65 anni che conosce l’oggetto del desiderio a Mantova, nel locale dove la donna esercita la professione di barista. Frequenta assiduamente il bar, la tempesta di chiamate, le manda fiori e regali. Ma lei non sembra interessata. L’uomo non si dà per vinto e prosegue nell’intento di conquistarla. La donna si trasferisce ad Alba Adriatica per lavoro, convinta del fatto che questo basterà a calmare i bollenti spiriti. Ma l’uomo non teme neanche la distanza e, oltre a continuare a chiamarla con assiduità, si presenta direttamente in Abruzzo. La barista a questo punto decide di sporgere denuncia ai carabinieri. Dal Tribunale di Teramo viene così spiccato un provvedimento restrittivo nei confronti del 65enne, che dovrà rispettare il divieto di avvicinamento  – almeno 500 metri – dalla donna. Indagato per atti persecutori.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

 

 

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994 al 2015 ha collaborato regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero, Il Resto del Carlino, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Nel 2009 è direttore del quotidiano teramano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Ora direttore della testata giornalistica on line la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *