domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Marche > Ascoli Piceno: la salute è un lusso, anche per gli animali. Una storia incredibile

Ascoli Piceno: la salute è un lusso, anche per gli animali. Una storia incredibile

< img src="https://www.la-notizia.net/ascoli-piceno" alt="ascoli piceno"

ASCOLI PICENO – Quella che raccontiamo è una storia che ha quasi dell’incredibile. Un malato oncologico, residente in provincia, rimasto solo dopo la separazione, si trova a prendersi cura del cane, adottato anni fa dalla ex. Fatto sta che il simpatico animaletto, per le strane vicende messe in campo, talvolta quasi in maniera beffarda, dal caso, comincia ad accusare gravi problemi di salute proprio quando l’uomo deve dare inizio alle terapie. La persona di cui parliamo, di cui non divulghiamo ovviamente i dati per ragioni di privacy, al momento non ha una occupazione stabile e si deve letteralmente “arrangiare” per far fronte alle proprie esigenze e a quelle dell’amatissima cagnetta, che, circa un mese fa, ha cominciato a dare evidenti segni di problemi fisici.

Nello specifico, ha iniziato a manifestare difficoltà a camminare, soprattutto per quanto riguarda le zampette posteriori. Tremori, quando la si toccava in prossimità della parte bassa della schiena, inappetenza in presenza dei dolori, incapacità di fare le scale. L’uomo ha provato a trovare una soluzione anche appellandosi all’ex compagna. Ma, alla fine, si è visto costretto a cavarsela da solo. La cosa che desta maggiore stupore, in tutta la vicenda, è che una persona, che si trova vivere una situazione estremamente difficoltosa come questa, si debba confrontare con preventivi fuori misura per quanto riguarda solo ed esclusivamente gli esami diagnostici da effettuare per la sua amata cagnolina (tac, esami del sangue, visita neurologica) per la “modica” cifra di 750 euro. Ora, un uomo che ha già i propri problemi di salute, che si trova in difficoltà economica in quanto a causa dei detti problemi non può lavorare, e deve anche fare fronte ad una situazione di gravità relativa al proprio amico a quattro zampe, che cosa dovrebbe fare?

La salute, a quanto pare, è diventata un lusso, non solo per gli uomini, ma anche per gli animali. Forse sarebbe il caso di rivedere l’attuale gestione di certi servizi per consentire a tutti di accedere ad un diritto che dovrebbe essere, fino a prova contraria, fondamentale. E’ incredibile che un uomo in questa situazione, preoccupato per la salute del proprio cane (cosa che non giova al suo stato psicologico in uesto momento) non possa farlo curare se non a prezzi esorbitanti. Tra l’altro, la cagnolina è adorabile e affezionatissima al proprio padrone. Entrambi meritano di stare meglio.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net