venerdì, Novembre 27, 2020
Home > Marche > Musulmani, ortodossi, cattolici e altri: che religione professano gli stranieri delle Marche?

Musulmani, ortodossi, cattolici e altri: che religione professano gli stranieri delle Marche?

Ancona – Se i musulmani sono il gruppo religioso più numeroso tra gli stranieri, sommando i numeri delle diverse confessioni cristiane, emerge che questi sono nettamente la maggioranza nelle Marche come in Italia. Con i numeri resi noti dalla Fondazione Ismu, acronimo che sta per Iniziative e studi sulla multietnicità, che incrocia i dati Istat e Orim (Osservatorio regionale per l’integrazione e la multi etnicità) possiamo avere numeri precisi per ogni regione e provincia aggiornati al 1° gennaio 2019.

Gli stranieri nelle Marche sono 136.936 e rappresentano il 9% della intera popolazione. Tra questi i musulmani sono il 30,7%, gli ortodossi il 29,68%, i cattolici il 18,5%. Poi un buon 9,61% è composto da atei, come per esempio i cinesi; se poi questo sia una scelta o un “consiglio” del Partito Comunista cinese è da vedere. Poi ancora una confessione cristiana, gli Evangelici con il 3.40%. Seguono confessioni non cristiane come i buddisti che sono il 2,59% e gli induisti, il 2,17%. Vengono poi con l’1,51% “Altri cristiani”, classificazione che include di solito prevalentemente i Testimoni di Geova, movimento religioso non associabile né ai cattolici né agli evangelici. Chiudono la ricerca i sikh con lo 0,9% e una altra piccola comunità cristiana, i copti con lo 0,3%. Un altro 1,09% non è al momento identificabile con qualche religione o credo e nemmeno con l’ateismo.

Come si vede e acclarato da tempo, non c’è un invasione di appartenenti all’Islam nelle nostre zone e nel resto del Paese. Anzi i “cristiani” sono per la precisione oltre il 53% del totale stranieri residente in regione.

Nelle province i dati sono in parte eterogenei. Il primato numerico è sempre conteso tra musulmani e ortodossi. A Pesaro/ Urbino prevalgono gli ortodossi con il 34,9%. Ad Ancona sono di più i musulmani con il 34,30%. A Macerata sempre i musulmani con il 39,40% ; idem a Fermo con il 32,5%. In provincia di Ascoli Piceno invece anche se di poco prevalgono gli ortodossi con il 29,72%. Naturalmente, dal computo sono esclusi coloro che hanno ottenuto la cittadinanza italiana. I quali, appunto, stranieri non lo sono più.

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Roberto Guidotti
Giornalista pubblicista iscritto all'Albo dei giornalisti delle Marche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *