sabato, Dicembre 5, 2020
Home > Mondo > Kabul, attentato suicida in una sala per matrimoni: 63 morti

Kabul, attentato suicida in una sala per matrimoni: 63 morti

< img src="https://www.la-notizia.net/kabul" alt="kabul"

KABUL – Una bomba è esplosa in una sala per matrimoni nella capitale afgana, uccidendo 63 persone e ferendone oltre 180. Testimoni hanno riferito alla BBC che un attentatore suicida si è fatto saltare in aria durante una cerimonia di nozze. L’esplosione è avvenuta intorno alle 22:40 ora locale (18.10 GMT) in un’area nella parte occidentale della città, popolata per lo più da musulmani sciiti. I talebani hanno negato di essere dietro l’attacco. Nessun altro gruppo lo ha rivendicato.

I militanti musulmani sunniti, compresi i talebani e il gruppo dello Stato islamico, hanno ripetutamente preso di mira le minoranze sciite Hazara in Afghanistan e Pakistan. Il ministero degli interni afgano ha confermato il bilancio delle vittime dopo l’attentato. Le foto sui social media hanno mostrato corpi sparsi nella sala delle nozze tra sedie e tavoli rovesciati. I matrimoni afghani portano spesso centinaia di ospiti che si radunano in grandi sale dove gli uomini sono generalmente separati da donne e bambini. L’ospite di nozze Mohammad Farhag ha dichiarato di essere stato nella sezione femminile quando ha sentito una grande esplosione nell’area degli uomini. “Tutti sono corsi fuori gridando e piangendo”, ha detto all’agenzia di stampa AFP.

“Per circa 20 minuti la sala è stata piena di fumo. Quasi tutti nella sezione degli uomini sono morti o feriti. Ora, due ore dopo l’esplosione, stanno ancora portando i corpi fuori dalla sala.” Un cameriere nella sala, Sayed Agha Shah, ha detto “tutti correvano” dopo l’esplosione. “Molti dei nostri camerieri sono stati uccisi o feriti”, ha aggiunto. Un portavoce talebano ha dichiarato che il gruppo “ha fortemente condannato” l’attacco.

Venerdì, un fratello del leader talebano Hibatullah Akhundzada è stato ucciso da una bomba piazzata in una moschea vicino alla città pakistana di Quetta.

Finora nessun gruppo ha rivendicato quell’attacco. Una fonte dell’intelligence afgana ha riferito alla BBC che Hibatullah Akhundzada avrebbe dovuto frequentare le preghiere nella moschea ed era probabilmente l’obiettivo previsto.

Le tensioni nel paese sono elevate anche se i talebani e gli Stati Uniti, si stanno avvicinando all’annuncio di un accordo di pace. I talebani avrebbero inoltre avviato i negoziati con una delegazione afgana per  un eventuale cessate il fuoco. I militanti si sono rifiutati di negoziare con il governo afgano fino a quando non è stato concordato un calendario per il ritiro degli Stati Uniti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

 

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *