martedì, Ottobre 19, 2021
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film romantico stasera in TV: “IL TEMPO DELLE MELE” mercoledì 21 agosto 2019

Il film romantico stasera in TV: “IL TEMPO DELLE MELE” mercoledì 21 agosto 2019

Il film romantico stasera in TV: “IL TEMPO DELLE MELE” mercoledì 21 agosto 2019 alle 21:30 su TV 8  

Il tempo delle mele (La Boum) è un film francese del 1980, diretto da Claude Pinoteau.

Il film, che ebbe uno straordinario successo di pubblico in tutto il mondo, rappresentò l’esordio cinematografico di Sophie Marceau, protagonista nel ruolo di una studentessa tredicenne.

Parigi. Vic Berreton è una ragazza di 13 anni che frequenta le scuole superiori. Un giorno ad una festa conosce il suo primo grande amore, Mathieu: insieme alle prime emozioni e alle prime gelosie arrivano anche i primi conflitti generazionali con i genitori François, dentista, e Françoise, illustratrice.

Nel frattempo i genitori di Vic attraversano un periodo di crisi, anche a causa di un tradimento reciproco; sentendosi distante dai due, Vic si affida alle attenzioni della bisnonna Poupette, arzilla arpista ottantacinquenne prodiga di consigli ed esempi. Alla fine i genitori di Vic si riconciliano, mentre la ragazza si allontana da Mathieu.

Cast

Per scegliere il gruppo principale, la produzione valutò attentamente dai 3000 ai 4000 giovani[1], sottoponendoli ad una selezione definita «sfibrante» (tutti i ragazzi dovettero recitare la medesima scena, ovvero il momento dell’invito di Raoul alla festa, rivolto a Pénélope e Vic di fronte alla scuola); alla fine vennero scelti:

  • Pénélope (Sheila O’Connor), la migliore amica di Vic, ragazza alternativa ed emancipata;
  • Samantha (Alexandra Gonin), sorellina di Pénélope, minuta e irresistibile, ballerina dell’Opéra (anche nella realtà);
  • Mathieu (Alexandre Sterling), ragazzo ombroso e romantico, che diverrà il grande amore di Vic;
  • Arnaud (Laurent N’Diaye), meticcio spensierato e ballerino eccezionale;
  • Stéphane (Jean-Philippe Léonard), classico “sfigato” anni Ottanta, con apparecchio per i denti e lenti a fondo di bottiglia;
  • Jean-Pierre (Christopher Beaunay), teppistello sfrontato, capellone e smaliziato, con la passione per il rock;
  • Raoul (Alain Beigel), ragazzo di mondo, amico di tutti e organizzatore della prima festa (la prima e vera “Boum”);

Qualche giorno prima della chiusura delle audizioni, la produzione non aveva ancora scelto la protagonista. Nonostante i responsabili e lo stesso Claude Pinoteau avessero setacciato per mesi (nel vero senso della parola) i cortili delle scuole, i centri sportivi e le società di casting alla ricerca di una “illuminazione”, si presentò spontaneamente, accompagnata dal padre, Sophie Danièle Sylvie Maupu, che venne archiviata con il numero 42 di quella giornata. Il regista venne colpito sia dalla bellezza così semplice e genuina della ragazza ma anche dall’intensità del provino: nacque così artisticamente Sophie Marceau.Il progetto acquisì una protagonista importante, se non fondamentale, mentre il neonato decennio aveva già cristallizzato un’icona indimenticabile.

Regia di Claude Pinoteau

Con: Sophie Marceau, Claude Brasseur e Brigitte Fossey

Fonte: WIKIPEDIA