sabato, Aprile 17, 2021
Home > Mondo > La Corea del Nord lancia altri due missili balistici a corto raggio

La Corea del Nord lancia altri due missili balistici a corto raggio

corea del nord

SEUL – La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici a corto raggio nel Mare orientale. Lo hanno riferito i militari della Corea del Sud.

I lanci sono avvenuti alle 6:45 e alle 7:02 dalla città orientale di Sondok nella provincia di South Hamgyong nel Mare Orientale, ed i missili hanno percorso circa 380 chilometri a un’altitudine massima di 97 km e una velocità massima di circa Mach 6,5 , secondo i Joint Chiefs of Staff (JCS).

“I nostri militari stanno monitorando la situazione in caso di ulteriori lanci”, ha detto il JCS in un comunicato, aggiungendo che le autorità di intelligence sudcoreane e statunitensi stanno analizzando il loro tipo esatto.

Questo ulteriore test segna il settimo round di tali lanci dal 25 luglio, quando La Corea del Nord ha interrotto una pausa di 17 mesi e ha iniziato a testare nuove armi.

Si ritiene che la Corea del Nord utilizzi questi lanci per testare nuovi tipi di missili a corto raggio, comprese versioni di Iskander e degli Stati Uniti “Sistema missilistico tattico dell’esercito (ATACMS)”.

L’esercito sudcoreano ha osservato che condividerà le sue informazioni riservate sugli ultimi lanci con il Giappone su richiesta di Tokyo nel quadro del patto bilaterale di condivisione delle informazioni dell’accordo sulla sicurezza generale delle informazioni militari.

Esprimendo “forte preoccupazione” per i lanci anche dopo la conclusione dell’esercizio combinato tra Seul e Washington, l’ufficio presidenziale Cheong Wa Dae ha promesso sforzi diplomatici per aiutare a portare il Nord al tavolo dei negoziati per la sua denuclearizzazione.

Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, nel frattempo, ha affermato che il suo paese ha davvero ottime relazioni con la Corea del Nord.

“Kim Jong-un è stato abbastanza sincero con me”, ha dichiarato Trump all’Associated Press come ha detto alla Casa Bianca dopo il lancio del proiettile. “Gli piace testare i missili, ma non abbiamo mai limitato i missili a corto raggio. Vedremo cosa accadrà.”

In precedenza, un alto funzionario del governo degli Stati Uniti aveva dichiarato che gli Stati Uniti sono a conoscenza degli ultimi lanci di missili e stanno monitorando attentamente la situazione in collaborazione con i suoi alleati.

I lanci sono arrivati ​​dopo che la Corea del Nord ha intensificato gli attacchi verbali agli Stati Uniti in vista della possibile ripresa dei colloqui bloccati sul suo programma di armi nucleari.

Venerdì, il ministro degli Esteri del Nord Ri Yong-ho si è scagliato contro il Segretario di Stato americano Mike Pompeo per aver dichiarato che le sanzioni “più severe” rimarranno fino a quando la Corea del Nord non si denuclearizzerà, affermando che Pyongyang rimarrà “la più grande minaccia per l’America” se gli Stati Uniti continueranno ad apporre sanzioni.

All’inizio di questo mese, il leader nordcoreano Kim Jong-un aveva espresso le sue “piccole scuse” per aver testato i missili a corto raggio.

Kim ha espresso la sua volontà di riprendere i colloqui con gli Stati Uniti “non appena” l’esercizio milityare congiunto Stati Uniti-Corea del Sud sarà terminato.

I negoziati sul programma di armamenti nucleari del Nord sono stati bloccati dal vertice di Hanoi di febbraio senza accordi. Durante la loro riunione a sorpresa nel villaggio di confine intercoreano di Panmunjom alla fine di giugno, Trump e Kim hanno concordato di riprendere i colloqui sul nucleare e gli Stati Uniti hanno suggerito un dialogo a livello di lavoro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *