domenica, Dicembre 5, 2021
Home > Italia > Governo e toto-ministri. Mario Monti: “Mi auguro che il Conte – Ter abbia successo”

Governo e toto-ministri. Mario Monti: “Mi auguro che il Conte – Ter abbia successo”

< img src="https://www.la-notizia.net/conte" alt="conte"

Arrivano gli auguri di Mario Monti al governo Conte. “Mi auguro che il Conte-Ter abbia successo”, dichiara nel corso di un’intervista video riportata da La7. Il senatore ha definito il prossimo governo Conte come Conte-Ter: “Il primo è durato 14 mesi, il secondo 1 giorno durante il discorso al Senato, ora tocca al terzo”.

Nel frattempo imperversa il toto-ministri e si profilano già diverse possibili ipotesi. Sembrerebbe che Alfonso Bonafede sia in corsa per essere riconfermato al Ministero della Giustizia (altri possibili nomi in gara sono il Dem Andrea Orlando ed il pentastellato Nicola Morra). Per quanto riguarda invece il ministero dell’Ambiente, Sergio Costa dovrebbe mantenere il proprio incarico. Non è certo al 100%, la cosa sembra molto probabile. Se il Dicastero andasse a Leu, nome papabile potrebbe essere quello di Rossella Muroni. Sottosegretario alla presidenza del Consiglio potrebbe essere invece, da indiscrezioni, il grillino Vincenzo Spadafora.

Soddisfatto Nicola Zingaretti, che afferma di volere “un governo che rimetta i soldi nelle tasche degli italiani”. Qualcuno su facebokk commenta: “Impossibile, non abbiamo più tasche, ci avete lasciati in mutande”.

“Anche per l’ipotesi dell’avvio del nuovo Governo con il Pd  – scriveva ieri il segretario PD – i tassi di interesse sui titoli di Stato italiani sono scesi ai minimi storici.
Una buona notizia per i conti pubblici quindi per tutti noi. Solo con i risultati dell’asta dei titoli di Stato di stamattina risparmieremo 300 milioni di euro di interessi. Che ora andranno nelle tasche degli italiani. In questo momento così intenso per la vita del Paese, dobbiamo ricordarci che fuori dai nostri incontri c’é un’economia Italiana che si era fermata. Appena si sarà insediato il governo dovrà agire molto velocemente per il rilancio del Paese. Scuola, ambiente, infrastrutture, investimenti per creare lavoro. Questo vogliamo per il nostro Paese”.

Salvini non ci sta e rilancia il proprio appello per la manifestazione del 19 ottobre. “L’ex commissario europeo tedesco Oettinger  – scrive sui social – fa il tifo per il governo Conte-Monti dicendo che faranno di tutto per facilitarlo e “ricompensarlo”. Piú chiaro di così… Ma non si libereranno facilmente di quei rompipalle di Salvini e della Lega. Sabato 19 ottobre tutti a Roma, per una grande e pacifica giornata di orgoglio italiano, l’orgoglio della maggioranza operosa, di chi non china la testa”.

Pronta a scendere in piazza il giorno della fiducia Giorgia Meloni: “Ma davvero questi personaggi del PD vorrebbero darci lezioni di democrazia?
Loro che pur di non permettere ai cittadini di votare sono disposti a governare con un partito che hanno insultato per 10 anni. Loro che dal 2011 governano quasi ininterrottamente senza aver mai vinto un’elezione. Loro che da giorni cercano di demonizzare chiunque voglia manifestare in piazza per mostrare il proprio dissenso verso il nuovo governo. Ma soprattutto, loro che non hanno il coraggio di presentarsi DEMOCRATICAMENTE al cospetto degli italiani per fare valutare il proprio operato.  E la pericolosa antidemocratica, ovviamente, sono io. Ci vediamo in Piazza Montecitorio il giorno della fiducia!”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net