venerdì, Febbraio 26, 2021
Home > Marche > Pesaro, Casa della capoeira: ospitalità e scoperta di una suggestiva arte marziale con JoinBed

Pesaro, Casa della capoeira: ospitalità e scoperta di una suggestiva arte marziale con JoinBed

< img src="https://www.la-notizia.net/pesaro" alt="pesaro"

Con JoinBed la Casa della capoeira di Pesaro propone un’originale modalità di scoperta del territorio marchigiano. Con corsi base dell’arte marziale che unisce danza, musica e lingua portoghese adatti anche ai principianti. È la proposta di Rolando Rosado che da vent’anni vive in Italia e ha scelto di condividere le tradizioni del proprio Paese d’origine, il Venezuela.

Pesaro, Casa della capoeira: ospitalità e scoperta di una suggestiva arte marziale con JoinBed

30 agosto 2019 – La passione per la capoeirasuggestiva arte marziale d’origini brasiliane in cui un ruolo di primo piano è recitato dalla danza e dalla musica, diventa uno strumento d’incontro e condivisione. A Pesaro, la Casa della capoeira diretta da Rolando Rosado è il coronamento di un percorso di vita e di crescita personale legato a doppio filo ai viaggi.

Scoprire Pesaro, storico capoluogo di provincia marchigiano, frizzante città che affaccia sulla costa adriatica a breve distanza da un gioiello d’arte e cultura come Urbino, in una forma inedita. Programmare una vacanza che all’arte, alla natura e alla buona cucina rivierasca possa combinare la passione per la capoeira, da vivere quotidianamente grazie all’esperienza dell’host.

Questa la proposta della Casa della capoeira di Pesaro – che fa parte del network JoinBed, la start-up italiana che offre un’esperienza di viaggio rivoluzionaria, con una rete di oltre 50 strutture già operative su tutto il territorio nazionale –, un luogo d’incontro e di condivisione.

“La mia è un’esperienza nata in modo spontaneo e naturale, maturata seguendo la mia passione per la capoeira e le mie radici sudamericane – racconta l’host Rolando Rosadonato in Venezuela 40 anni or sono, da 20 anni residente in Italia –. Da quando avevo 16 anni ho iniziato a viaggiare, prima nell’America Latina tra Brasile, Perù, Cile, Argentina, Ecuador, Colombia, quindi in Europa, scegliendo di mettere radici in Italia. Da sempre amo e pratico la capoeira, e quando ho scelto di aprire le porte di casa mia per offrire una camera subito ho iniziato a proporre ai miei ospiti dei piccoli corsi di questa fantastica arte marziale brasiliana”.

In parallelo alle esperienze professionali, in passato e ancora oggi, nel settore dello spettacolo e degli eventi sulla Riviera Romagnola, della pubblicità e della grafica, delle radio e delle emittenti tv locali, ma anche della cucina, Rolando Rosaro da molti anni pratica la capoeira e ne condivide atmosfere, storia e pratica con gli amici e i viaggiatori.

Cos’è JoinBed?

Anche la Casa della capoeira fa parte di JoinBed, la start-up italiana che offre un’esperienza di viaggio originale e rivoluzionaria, già operativa on una rete di oltre 50 strutture sparse sul territorio nazionale. JoinBed propone viaggi mossi dalla passione per l’Italia, la buona cucina, lo sport, l’arte, l’artigianato, la cultura. A partire da agosto 2019 sarà operativo il nuovo portale web (JoinBed.com) che accoglierà tutte le strutture e sarà a tutti gli effetti la “casa” dei viaggiatori del terzo millennio.

La proposta firmata JoinBed comprende: • strutture di assoluta bellezza estetica, immerse in scenari da favola; • accoglienza autentica (trasporto dall’aeroporto o la stazione ferroviaria più vicina); • una cena tipica con prodotti locali per assaggiare le eccellenze del territorio; • un’esperienza da vivere in prima persona in compagnia dell’host.

Social network e web Per scoprire tutte le strutture e le proposte della start-up italiana si possono visitare le pagine Facebook Instagram (@JoinBed) e il portale web joinbed.com. Per richieste d’informazioni inviare una e-mail all’indirizzo: info@joinbed.it.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *