domenica, Gennaio 17, 2021
Home > Marche > Pesaro, condannata e liberata la badante che sequestrò coppia di anziani

Pesaro, condannata e liberata la badante che sequestrò coppia di anziani

lanciano

PESARO – Aveva tenuto segregata per due giorni in casa una coppia di anziani. La chiamata alle forze dell’ordine era arrivata da parte del figlio 49enne. La badante, 42 anni, di nazionalita’ ucraina, avrebbe praticamente chiuso i due nella loro abitazione, avrebbe bevuto alcolici e fatto in modo che la coppia non potesse usare il telefono. Ora è arrivata la condanna a 9 mesi di reclusione (pena sospesa). La vicenda risale allo scorso marzo. I due avrebbero cercato di uscire di casa ma la donna li avrebbe riportati dentro. Solo ad un certo punto, l’anziano, approfittando dello stato di alterazione della donna, sarebbe riuscito a chiamare il figlio. Ma la badante se n’è accorta in tempo e riuscendo a chiudere la conversazione. Fortemente preoccupato della situazione, il figlio si sarebbe quindi recato presso l’abitazione dei genitori, trovando la donna visibilmente ubriaca. La badante avrebbe addirittura aggredito verbalmente il figlio della coppia e gli avrebbe lanciato contro oggetti presenti in casa. Da qui l’arresto. In fase processuale sono però emersi ulteriori dettagli: la badante avrebbe avuto relazione di tipo sentimentale con l’anziano che in una seconda fase avrebbe ripreso in casa la moglie, dalla quale era separato, ma da accudire in quanto malata. E da qui sarebbero scaturiti i guai. La badante è stata in ogni caso scarcerata, in quanto dietro le sbarre dallo scorso mese di marzo. Escluso il reato di maltrattamenti in famiglia, ma confermate le accuse di sequestro di persona, tentata violenza privata e danneggiamento.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *