domenica, Ottobre 24, 2021
Home > Marche > Banda Ultra Larga: la situazione nei comuni delle Marche

Banda Ultra Larga: la situazione nei comuni delle Marche

< img src="https://www.la-notizia.net/slash" alt="slash"

Ancona – Com’è la situazione della banda larga nelle Marche? L’infodata Sole 24 Ore ha analizzato la mappa di tutti i comuni d’Italia aggiornati al 1° luglio 2019, così da verificare lo stato d’avanzamento di Internet ultraveloce che dovrebbe essere disponibile entro il 2020 a tutti gli italiani.

Il target per la copertura prevede di raggiungere l’85% della popolazione con reti in grado di navigare a velocità pari o superiori ai 100 Mbps (Megabit per secondo), la cosiddetta banda Ultra Larga, mantenendo contemporaneamente il 100% di cittadini con accesso alla rete da almeno 30 Mbps.

Ecco i dati dei maggiori centri marchigiani. Si parte dalla situazione ottimale cioè “Approvato progetto definitivo”. Rientrano in questo stato dei lavori Pesaro, Urbino, Senigallia, Ancona, Osimo, Recanati, Civitanova Marche e Fermo. Vengono poi i comuni rimasti indietro nello stadio “In approvazione definitiva”. Tra questi San Benedetto del Tronto. Ancora più indietro nei lavori quelli che rientrano nella fascia In attesa di autorizzazione come Macerata. Poi ancor dietro le città “In esecuzione”: qui troviamo Fano, Jesi, Fabriano, Sant’Elpidio a Mare e Grottammare. Poi tra i centri principali troviamo Ascoli Piceno e Porto Sant’Elpidio dove siamo solo alla “Approvazione definitiva”, diversi stadi sotto la realizzazione del progetto.

Per le Marche in ogni caso, lo status più frequente è “Approvato progetto definitivo” piazzando la regione in posizione migliore rispetto alle altre regione del Centro-Sud e al pari di quelle del Nord.

 

Roberto Guidotti

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net