martedì, Ottobre 26, 2021
Home > Italia > Dal Comitato per gli Immigrati: “Finalmente un Governo umano che fa una sana politica”

Dal Comitato per gli Immigrati: “Finalmente un Governo umano che fa una sana politica”

< img src="https://www.la-notizia.net/immigrati" alt="immigrati"

“Finalmente si è giunti ad un Governo che sia in grado di far ragionare anche gli altri Paesi: con Italia, Germania, Francia, Portogallo e Lussemburgo è stata accolta a Lampedusa la nave Ocean Viking con a bordo 82 Migranti”. Così commenta dalla Liguria Aleksandra Matikj, Presidentessa del “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione”.

Vogliamo congratularci  – aggiunge – con questo importante e positivo passo attuato dal Governo di Giuseppe Conte che è riuscito a far sbarcare quei migranti, offrendo loro intanto un porto sicuro di sbarco, ma assicurandosi però che l’Italia ne avrebbe accolto 24, così come Germania e Francia mentre 8 di loro sarebbero andati in Portogallo, 2 in Lussemburgo.

La Commissione europea sta facendo i passi giusti senza mettere in ginocchio il Sindaco dell’isola che avrebbe detto: “Accoglienti sì ma non possiamo essere la soluzione a tutto”.

Dalla Liguria possiamo dichiararci quindi assolutamente soddisfatti di una nuova politica basata sull’Umanitàin primis, anche per evitare quelle che sono stati ultimi e vergognosi battibecchi del precedente ministro degli Interni Matteo Salvini; basta ricordare quando al famoso attore Richard Gere, che era andato su una nave umanitaria per portare il cibo alle Donne ed i bambini che erano scappati dai propri Paesi per non essere violentati, è stato risposto: Perché non si porta a casa a Hollywood i rifugiati?” Gere ha replicato: Se Salvini spendesse del tempo con quelle persone, ascoltasse le loro storie, i loro traumi familiari, cambierebbe la sua visione. Lui fa di un’emergenza umana un caso politico. Ma è cattiva politica.

Nel 2019 esistono ancora alcuni Paesi dove la violenza carnale viene usata come arma di guerra.

Tutto il mondo dovrebbe accogliere chi in difficoltà, ad una soluzione è possibile arrivare non tramite chi semina l’odio ma con una visione di unità e Solidarietà, combattendo insieme il terrorismo ossia: un conto sono le vittime, un altro gli estremisti. Distinguiamo rimanendo umani ma teniamo alta la guardia contro quelli che potrebbero essere i prossimi attentanti. È il caso di ricordare che è stato proprio il nostro Comitato, per effetto di una nostra segnalazione, a fermare in tempo quei 4 terroristi kosovari dell’ISIS che minacciavano di uccidere Papa Francesco, sul web avevano scritto fra l’altro: “Questo Papa sarà l’ultimo””.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net