mercoledì, Settembre 29, 2021
Home > Sport in Pillole > Sport, Samb: dopo due pareggi consecutivi, i rossoblu andranno a Ravenna per conquistare i tre punti. Si giocherà domenica alle h.15:00

Sport, Samb: dopo due pareggi consecutivi, i rossoblu andranno a Ravenna per conquistare i tre punti. Si giocherà domenica alle h.15:00

< img src="https://www.la-notizia.net/samb" alt="samb"

di Marco De Berardinis

Il tecnico Montero dovrà fare a meno dell’infortunato Orlando che sarà
sostituito da Volpicelli. Saranno in 400 al Benelli.

Samb: per la settima giornata di campionato di serie C girone B, si affronteranno al Bruno Benelli di Ravenna i giallorossi locali di mister Luciano Foschi e i rossoblu di Montero. Un impegno non facile per la truppa del tecnico uruguagio contro un Ravenna ostico, reduce dalla sconfitta di Piacenza (3-1) e dunque desideroso di tornare al successo tra le mura amiche. Soffermandoci brevemente sull’avversario di turno, l’obiettivo dei romagnoli in questo campionato è quello di ottenere una salvezza tranquilla tenendo a debita distanza i play out ed attualmente stanno rispettando in pieno le attese, anche se siamo soltanto alla settima di campionato. I giallorossi attualmente occupano la dodicesima posizione in classifica con 7 punti, frutto di 2 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte, con 7 goal fatti e 9 subiti.

I punti di forza di questa squadra sono senza dubbio i due attaccanti Nocciolini e Giovinco, quest’ultimo arrivato dall’Imolese, poi i difensori Martorelli, Purro e il riconfermato Ronchi, i centrocampisti Lora (arrivato dal Monza), D’Eramo (arrivato dal Rimini), Selleri e
Bresciani. Tornando ai rivieraschi, il tecnico Montero non potrà disporre del solo Orlando per un affaticamento muscolare, gli altri sono tutti a disposizione, formazione confermata per dieci undicesimi rispetto a quella che ha pareggiato contro il Modena, il solo Volpicelli sostituirà Orlando.

Formazione anti Ravenna quindi delineata con: Santurro in porta, Miceli e Carillo coppia centrale difensiva, Rapisarsa e Gemignani sugli esterni, Angiulli play maker, Rocchi e Frediani interni di centrocampo, Di Massimo e Volpicelli esterni d’attacco, Cernigoi terminale offensivo.
Sulla sponda giallorossa il tecnico Foschi, che non avrà a disposizione gli infortunati Jidayi, Papa, Martorelli e Stefanelli, dovrebbe riconfermare il 5-3-2 di Piacenza con questo probabile undici iniziale: Spurio tra i pali; Grassini, Ronchi, Purro, Sirri e Ricchi saranno i cinque difensori, Lora, Selleri e D’Eramo i tre di centrocampo, Giovinco e Nocciolini le due
bocche di fuoco.  L’arbitro dell’incontro sarà il signor Mattia Caldera di Como. Il fischio d’inizio è fissato per le h.15:00 di domenica 29 settembre. Saranno come sempre numerosi i supporter rivieraschi che seguiranno i propri beniamini in Romagna, quantificabili in circa 400 unità.

Per concludere, queste alcune dichiarazioni di mister Montero alla vigilia del match: “Giocherà la stessa squadra, l’idea è quella, siamo convinti che dobbiamo raccogliere. Siamo convinti che il campionato è duro, tutti vincono con tutti, dobbiamo continuare su questa strada. Andiamo a far con mestiere la nostra partita, il problema è più mentale che fisico quando giochi tre partite in una settimana. Non ci si allena, è tutto recupero, la cosa importante è la testa.

Non abbiamo contraccolpi per le ultime partite, se io fossi un giocatore sarei felice di come stanno andando le cose, perché creiamo occasioni, ad esempio il gol di Di Massimo non lo valuto come occasione, perché è stato bravo a pressare ma l’azione non arriva da uno schema o da una serie di passaggi, ma da un errore dell’avversario. A noi sta mancando quel pizzico di fortuna che spesso serve, io credo molto nella fortuna, ma sempre
lavorando. Noi dobbiamo raccogliere perché sono convinto che i giocatori stanno seminando. L’avevo detto prima del Modena: non sto dicendo che noi dovevamo essere primi, ma a noi mmancano dei punti. Io non ne discuto per il gusto di discutere ma con la forza dei fatti. Che partita sarà quella contro il Ravenna?

Sono convinto che sarà una partita simile a
quella della Vis Pesaro, si chiudono bene con giocatori importanti davanti come Giovinco, è uguale al fratello sulle punizioni, hanno 2-3 combinazioni con le quali possono far male, giocano bene di prima con Giovinco con le diagonali. A me piace giocare fuori casa quando si ha tutto contro, anche il pubblico, è un clima di battaglia. Noi siamo anche una squadra che potrebbe giocare in contropiede, con Cernigoi, Di Massimo, Frediani e Orlando. Noi pressiamo alti proprio per evitare che gli attaccanti debbano fare scatti di 40 metri e stancarsi per andare in porta. Bisogna vedere se il Ravenna è un gruppo forte e bisogna vedere come hanno smaltito la sconfitta, ma a noi non deve interessare niente se hanno vinto o perso. Noi dobbiamo pensare a noi stessi, con il massimo rispetto”.
Siamo ad inizio campionato, se Dio vuole e arriviamo ai play off significa che mancano 36 partite, rischiare qualcuno alla sesta giornata è da pazzi, poi nelle partite fondamentali, come diciamo in Uruguay, “Adesso strappati tutto“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net