mercoledì, Ottobre 16, 2019
Home > Marche > Pesaro, madre induceva alla prostituzione le figlie in cambio di ricariche telefoniche

Pesaro, madre induceva alla prostituzione le figlie in cambio di ricariche telefoniche

< img src="https://www.la-notizia.net/pesaro" alt="pesaro"

PESARO – Una storia di degrado probabilmente legata, come purtroppo spesso accade, a condizioni di indigenza economica. Questa volta la vicenda si colloca a Pietrarubbia, in provincia di Pesaro e Urbino. Due sorelle minorenni sarebbero state spinte ad avere rapporti sessuali con uomini di età avanzata in cambio di qualche ricarica telefonica o di poche decine di euro. Sul banco degli imputati, con il dovere di far fronte alle accuse di sfruttamento della prostituzione minorile due uomini originari di Pietrarubbia, per i quali è stata chiesta la condanna rispettivamente a 5 e 4 anni di reclusione (con rito abbreviato). Di induzione alla prostituzione sono invece accusati i genitori delle ragazzine. Il padre, allo stato, risulterebbe irreperibile. La madre ha deciso di affrontare il processo con rito ordinario. A riferire della vicenda è Il Resto del Carlino. La sentenza per i due imputati su cui pende l’accusa di sfruttamento è attesa per il 5 dicembre. Stando alle dichiarazioni rese dal legale della difesa della madre, le figlie l’avrebbero sollevata da ogni accusa. I fatti risalgono al 2015. All’epoca le due ragazzine avevano 15 e 16 anni. Nell’ambito del processo, si sono costituite parte civile.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: