lunedì, Gennaio 18, 2021
Home > Abruzzo > Rifondazione Comunista si riorganizza a Teramo: Mirko De Berardinis eletto segretario

Rifondazione Comunista si riorganizza a Teramo: Mirko De Berardinis eletto segretario

< img src="https://www.la-notizia.net/rifondazione" alt="rifondazione"

Nella giornata di ieri, mercoledì 9 ottobre 2019, si è tenuto a Teramo l’Attivo degli Iscritti del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea. La riunione è stata convocata per riorganizzare il circolo cittadino del PRC e programmare le future iniziative politiche.

L’incontro sì è aperto con un doveroso omaggio al Comandante Ernesto “Che” Guevara, eroe della Rivoluzione Cubana, in occasione del 52° anniversario della sua uccisione.          E’ stata poi ricordata con affetto la nostra cara compagna Pia Valeri, maestra, prima segretaria della CGIL – Scuola provinciale, convinta militante di Rifondazione Comunista, scomparsa nei giorni scorsi a Teramo.

E’ stato poi eletto all’unanimità il compagno Mirko De Berardinis quale nuovo Segretario cittadino di Rifondazione Comunista.

De Berardinis ha tracciato alcuni obiettivi per il rilancio e il rafforzamento dell’azione politica del PRC a Teramo. Nelle prossime settimane saranno avviate diverse iniziative. Rifondazione Comunista farà partire una mobilitazione politica e culturale contro la vergognosa risoluzione approvata nei giorni scorsi dal Parlamento UE, anche grazie al voto favorevole del PD, che equipara il comunismo al nazi-fascismo. Un’ignominia che calpesta la storia e conferma l’anticomunismo imperante nelle destre come nei rappresentanti del pensiero unico liberista e capitalista.

Il PRC Teramano sarà anche impegnato in una campagna per chiedere il drastico taglio delle spese militari e la cancellazione dell’acquisto degli aerei da bombardamento F-35; per impiegare i 50 MILIARDI di euro stanziati dagli ultimi Governi per questi inutili e dannosi strumenti da guerra in investimenti reali per la sanità e l’istruzione pubblica, per finanziare lo stato sociale, la riconversione ambientale, la messa in sicurezza del territorio e la ricostruzione post-terremoto.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *