giovedì, Ottobre 22, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Il film in seconda serata consigliato in TV: “THE AMAZING SPIDER MAN” venerdì 11 ottobre 2019

Il film in seconda serata consigliato in TV: “THE AMAZING SPIDER MAN” venerdì 11 ottobre 2019

Il film in seconda serata consigliato in TV: “THE AMAZING SPIDER MAN” venerdì 11 ottobre 2019 alle 23:35 su TV 8  

Risultati immagini per the amazing spider man

The Amazing Spider-Man è un film del 2012 diretto da Marc Webb.

La pellicola ha come protagonista Spider-Man, il personaggio dei fumetti Marvel Comics, interpretato da Andrew Garfield. È un reboot della saga cinematografica slegato dalla precedente trilogia diretta da Sam Raimi. Inizialmente la Columbia Pictures, casa di produzione della pellicola, aveva in programma di realizzare Spider-Man 4, quarto capitolo da aggiungere allatrilogia originale, ma a causa di divergenze creative si decise per un completo riavvio della saga, basato sulla sceneggiatura di James Vanderbilt.

Il film si concentra sulla ricerca di Peter Parker riguardo a delle risposte sulla scomparsa dei propri genitori e sull’inizio della sua carriera da supereroe come Spider-Man. Inizialmente braccato dalla polizia di New York capitanata da George Stacy, padre della sua amica Gwen, Peter è costretto a confrontarsi, contemporaneamente, anche con il dottor Curt Connors, trasformatosi nel mostruoso Lizard, il cui scopo è quello di rendere tutti gli esseri umani simili a lucertole e dare inizio a una specie più forte ed evoluta.[1]

Il film è stato distribuito in versione bidimensionale e stereoscopica. La reazione critica al film è stata mista.[2] Nel 2014 è uscito il sequel intitolato The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro.

Dopo un tentativo di furto nella casa dei genitori, il piccolo Peter Parker viene affidato agli zii paterni, Ben e May Parker. Rimasto orfano a causa di un misterioso incidente aereo che uccide i suoi genitori, Peter cresce a casa degli zii.

Anni dopo è un diciassettenne con una forte passione per la scienza, la fotografia e la tecnologia, e frequenta la Midtown Science High School. Le sue giornate non sono sempre limpide: è preso di mira dal bullo Flash Thompson e l’assenza di veri amici ha formato in lui quella vena di cinismo e sarcasmo che caratterizzeranno la sua eroica controparte. Fra gli studenti della scuola spicca Gwen Stacy, figlia del capo della polizia George Stacy, la quale nutre un amore per la scienza paragonabile al ragazzo e mostra un certo interesse verso di lui fin da quando ha modo di conoscerlo.

Un giorno, fra i vecchi oggetti in cantina, Peter ritrova una valigetta appartenuta a suo padre (che contiene l’equazione per una formula segreta), e finalmente comincia a far luce sulla scomparsa dei suoi genitori. Le ricerche lo conducono alla Oscorp, dove lavora il brillante Curt Connors, ex collega di suo padre privo del braccio destro, mirante allo studio della genetica e degli incroci fra specie per eliminare ogni difetto fisico della razza umana. E proprio lì, dopo essersi allontanato, viene morso da un ragno geneticamente modificato, acquisendone i poteri. Qualche giorno dopo incontra di nuovo il dottor Connors, chiedendo informazioni su suo padre e sulla loro ricerca riguardo la genetica; Peter, deciso ad aiutarlo, gli da l’equazione di suo padre (finora tenuta segreta), che pare sia in grado di rendere completa e sicura la genetica.

Dopo aver umiliato Flash Thompson (vendicandosi di lui) e dimenticato un appuntamento con zia May, Peter riceve una ramanzina dallo zio Ben per la sua immaturità e la sua irresponsabilità. Il ragazzo per rabbia, esce di casa e spinge cosi lo zio, intento a riappacificarsi col nipote dopo il litigio, a uscire per cercarlo.

Dopo l’omicidio dello zio, assassinato da un ladro che lui stesso non aveva fermato, Peter (sentendosi responsabile per la morte dello zio) decide di sfruttare i suoi poteri per cercare il ladro. Per evitare di essere riconosciuto sia dai criminali che dalla polizia, si crea una tuta in spandex e costruisce due bracciali lancia-ragnatele con il biocavo della Oscorp facendosi presto conoscere per le strade di Manhattan come Spider-Man. Intanto Peter comincia ad avere un certo feeling con Gwen, tanto che le rivela la sua identità segreta e i due iniziano a frequentarsi.

Spinto da un Norman Osborn (fondatore e proprietario della Oscorp) morente, il dottor Connors decide di testare su di sé il siero su cui sta lavorando (e con la formula del padre di Peter), trasformandosi in Lizard, una enorme, pericolosa e folle lucertola dotata di forza sovrumana e capace di guarire rapidamente. Scopre anche la doppia identità di Peter e decide di attaccare la scuola in cui studia. Peter lo segue nelle fogne e scopre il suo piano: utilizzare il siero sull’intera città e trasformare tutti in lucertole, dando vita a una specie più evoluta, forte e intelligente. Per compiere questo suo piano, Lizard connette il dispositivo di diffusione Ganali alla torre Oscorp, luogo in cui Peter aveva mandato Gwen per poter creare un antidoto in grado di riportare alla normalità il dottore.

Gwen crea l’antidoto e fugge, ma Peter, braccato dalla polizia, viene smascherato dal Capitano George Stacy. Quest’ultimo, però, comprende il senso di giustizia del ragazzo e lo lascia proseguire verso la Oscorp. Peter affronta Lizard e, nella battaglia, la creatura sembra avere la meglio, ma il Capitano Stacy interviene in aiuto di Peter, riesce a contrastare per un po’ il mostro e consegna al ragazzo l’antidoto preparato da Gwen. Alla fine Stacy viene ferito mortalmente da Lizard, ma Spider-Man riesce a diffondere l’antidoto appena in tempo, salvando la città e facendo tornare normale Connors.

Prima di morire, il capitano fa promettere a Peter di non coinvolgere più la figlia nella sua doppia vita. Connors viene arrestato e Peter è inizialmente costretto a lasciare la ragazza, ma non riuscendo a mantenere la promessa fatta al Capitano Stacy, decide di continuare a frequentarla.

Durante i titoli di coda Connors (chiuso in una prigione) ha un breve incontro con un misterioso dirigente della Oscorp, che gli domanda se ha rivelato a Peter la verità su suo padre; Connors gli risponde di no e gli intima di lasciare in pace il ragazzo.

Cast

Regia di Marc Webb

Fonte: WIKIPEDIA

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *