lunedì, Novembre 23, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 16 ottobre alle 21:25 su RETE 4: intervista a Giorgia Meloni

Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 16 ottobre alle 21:25 su RETE 4: intervista a Giorgia Meloni

fuori dal coro

Anticipazioni per “FUORI DAL CORO” di Mario Giordano del 16 ottobre alle 21:25 su RETE 4: intervista a Giorgia Meloni 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è C_11_news_25018_news.jpg

Tra i temi della serata: un’inchiesta sugli sprechi e rincari dell’acqua, i simboli dell’Italia che diventano stranieri e i nuovi casi di privilegi della casta.

Mercoledì 16 ottobre, in prima serata su Retequattro, nuovo appuntamento con “Fuori dal Coro”, il programma di approfondimento e inchiesta condotto da Mario Giordano

Al centro della puntata, con la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni (ore 22.00 circa), si commenteranno i temi di stretta attualità come le principali novità previste nella prossima manovra finanziaria. 

Nel corso della serata, un’importante inchiesta sulla perdita di identità e tradizioni del nostro Paese: si parlerà del caso di Firenze, con il primo Imam in Italia abilitato a insegnare religione cattolica nelle scuole, ma anche di importanti simboli italiani passati di proprietà a compagnie straniere come le Saline di Margherita di Savoia in Puglia, ora dei francesi e la Torre Velasca a Milano acquistata dagli americani.

E ancora, Mario Giordano, attraverso un’inchiesta sull’acqua, analizzerà il rincaro delle bollette e i continui sprechi. Negli ultimi dieci anni il prezzo di questo bene primario è aumentato più del 50%, ma i problemi delle infrastrutture persistono: la decadenza degli acquedotti alimenta gli sprechi.
Chi ci starà guadagnando? 

Infine, si tornerà a parlare di Casta: nonostante il taglio dei parlamentari sia stato approvato, i privilegi dei politici continuano ad essere all’ordine del giorno. 
Un nuovo viaggio dal Sud Tirolo alla Calabria racconterà del recente caso che riguarda il 55enne ex amministratore della giunta calabrese che da ottobre è in pensione dopo soli 9 anni di lavoro a 5 mila euro. 
Quando si attueranno davvero i tagli che sono stati votati?

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *