lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Italia > I Vigili del fuoco USB Calabria: “E se voi non ridate la scorta al capitano Ultimo la sua scorta saremo noi”

I Vigili del fuoco USB Calabria: “E se voi non ridate la scorta al capitano Ultimo la sua scorta saremo noi”

< img src="https://www.la-notizia.net/vigili" alt="vigili"

A Catanzaro in piazza Matteotti, davanti la Procura della Repubblica di Catanzaro, una delegazione di noi Vigili del Fuoco del Coordinamento Regionale dell’Unione Sindacale di Base della Calabria insieme alla Consigliera comunale del Comune di San Luca la Dott.ssa Alessia Bausone ed ai lavoratori e cittadini di Catanzaro hanno svolto nella giornata di ieri un presidio di protesta affinché venga ridata nuovamente la scorta al Colonnello dell’Arma dei Carabinieri Sergio De Caprio meglio conosciuto come il Colonnello Ultimo.

“Anche se siamo stati uniti in precedenza nella lotta – si legge nella nota ufficiale – , non è servito ad impedire al Ministero dell’Interno di sostituirsi alla magistratura attraverso il Tar del Lazio, che attraverso una sentenza gli aveva ridato nuovamente la scorta. Al Ministero dell’Interno non basta trasformare il Corpo Nazionale di noi Vigili del Fuoco, in un Luna Park (Senza Inail e senza essere riconoscimento della categoria altamente usurante), ma vuole mettere le mani e ridurre in cenere tutto ciò che può, anche se non può, soprattutto su una situazione delicata ed altamente sensibile nei confronti del Colonnello Ultimo. Abbiamo mobilitato come USB Vigili del Fuoco gli organi competenti e tutta la cittadinanza, affinché queste prese di posizione estemporanee da parte di organi incompetenti e “non” esecutivi deve avere una fine, poiché sulle vite umane di operatori e servitori dello Stato non si può giocare a braccio di ferro, ma esigiamo diritti e rispetto. Abbiamo ideato un “hashtag” #CHICOMBATTELAMAFIAINOGNILUOGODILAVOROESULLASTRADANONPUOESSERELASCIATOSENZASCORTA , per divulgare la situazione in più chiediamo che venga firmata la petizione https://www.change.org/p/l-arma-dei-carabinieri-per-il-reintegro-immediato-della-scorta-al-col-sergio-de-caprio?utm_content=cl_sharecopy_13498641_it-IT%3Av5&recruited_by_id=d2f0b630-ea98-11e9-99f1-af122c63d368&utm_source=share_petition&utm_medium=copylink&utm_campaign=psf_combo_share_initial&share_bandit_exp=initial-13498641-it-IT&share_bandit_var=v1 affinché si metta un punto a questa situazione. Come comparto USB Vigili del Fuoco Calabria e di tutta USB combattiamo lo sfruttamento e la mafia ogni giorno su tutti i luoghi di lavoro ed è nostro dovere difendere chi lo fa da più tempo di noi e lo ha reso l’unico obiettivo della sua vita e soprattutto ridando giustizia a tutte le vittime di mafia. Questo è solo l’inizio del fronte di lotta sul paradiso della strada, poiché tutto quello che per i “K”arrieristi vuole essere una vessazione, un oppressione ed una punizione, per noi combattenti del nulla in cambio sarà un premio e tutto ciò si chiamerà lotta sulla strada”.

per Il Coordinamento Regionale USB VV.F. Calabria Silipo Giancarlo  Unione Sindacale di Base Federazione Regionale Calabria

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *