lunedì, Ottobre 26, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 25 ottobre alle 21.25 su RETE 4: il caso di Felice Maniero e l’omicidio Vannini

Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 25 ottobre alle 21.25 su RETE 4: il caso di Felice Maniero e l’omicidio Vannini

quarto grado
Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 25 ottobre alle 21.25 su RETE 4: il caso di Felice Maniero e l’omicidio Vannini
Venerdì 25 ottobre, alle ore 21.25, su Retequattro, nuovo appuntamento con “Quarto Grado”. In conduzione Gianluigi Nuzzi, con Alessandra Viero.
Il programma a cura di Siria Magri torna sulla vicenda di Marco Vannini, il ragazzo di Ladispoli morto a casa della fidanzata Martina Ciontoli, il 17 maggio 2015.
Dopo la testimonianza di Davide Vannicola, che a “Quarto Grado” ha confermato l’ipotesi che a sparare sia stato il figlio di Ciontoli, nuovi documenti e intercettazioni esclusivi aggiungono tasselli al puzzle della sconcertante vicenda.
Al centro della puntata, anche il caso di Felice Maniero, l’ex boss della Mala del Brenta, che lo scorso 18 ottobre è stato arrestato per maltrattamenti alla moglie. Faccia d’Angelo, che ora vive sotto protezione quale collaboratore di giustizia, davanti al giudice ha ammesso di aver insultato la compagna, ma senza arrivare mai alla violenza fisica «se non qualche schiaffo in pochissimi casi».
Il provvedimento, scattato per l’applicazione del nuovo Codice Rosso, legge introdotta lo scorso agosto, rafforza le tutele processuali delle vittime di reati violenti, con particolare riferimento a quelli di violenza sessuale e domestica.
Per segnalazioni, sempre attivi centralone e account Facebook e Messenger del programma.
• FACEBOOK e MESSENGER: https://www.facebook.com/quartogrado
• QUARTOGRADERS: #quartogrado, per commenti, opinioni, domande.
• INSTAGRAM:@quartogradotv, https://www.instagram.com/quartogradotv
• MAIL: quartogrado@mediaset.it
• CENTRALONE: 02/30309010.
Si rinnova, infine, anche lo stretto rapporto che lega “Quarto Grado” ai suoi telespettatori: una community online molto attiva – i quartograders – che ogni venerdì posta in diretta via Facebook, Messenger e Twitter. Ancora una puntata di grande interesse quindi stasera per “”Quarto Grado”  alle 21:25, su RETE 4.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

One thought on “Anticipazioni per “QUARTO GRADO” del 25 ottobre alle 21.25 su RETE 4: il caso di Felice Maniero e l’omicidio Vannini

  1. da 37 anni sono padre e credo che la colpa di questa gioventu bruciata e al 50% dei genitori che ai nostri tempi sfoggiava con aria boriosa le conoscenze sbagliate per vanto poi un uso di vari tipi di droghe che li faceva sentire dio in terra e i loro figli in che modo potevano avere una figura dei genitori negativa per logica ma per i figli un modo da seguire come monito .la mia paura e se passa la legge del voto ai 16enni la delinquenza avra molti manovali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *