giovedì, Ottobre 29, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “Viaggio nella Chiesa di Francesco” del 2 novembre 2019 alle 00.35 su RAI 1

Anticipazioni per “Viaggio nella Chiesa di Francesco” del 2 novembre 2019 alle 00.35 su RAI 1

Anticipazioni per “Viaggio nella Chiesa di Francesco” del 2 novembre 2019 alle 00.35 su RAI 1: dal Sinodo per l’Amazzonia al viaggio in Thailandia e Giappone

(none)

    Inculturazione, viri probati, ruolo della donna. Il Sinodo per l’Amazzonia si conclude con attese, riflessioni e proposte. Per tre settimane i vescovi hanno ascoltato, discusso e deliberato.

Ma soprattutto l’assise ha ribadito che la Chiesa è accanto ai poveri, sempre. Il grido delle popolazioni amazzoniche è risuonato nelle riunioni dei padri sinodali e nelle numerose iniziative che hanno accompagnato il Sinodo in Vaticano e che hanno sottolineato l’importanza di una autentica conversione ecologica e spirituale. Se ne parla in “Viaggio nella Chiesa di Francesco”, in onda domenica 3 novembre alle 00.35 su Rai 1. 
Dal 20 al 26 novembre, poi, Papa Francesco visiterà la Thailandia e il Giappone. Due Paesi del grande orizzonte orientale. In Thailandia per celebrare i 350 anni dell’istituzione del Vicariato Apostolico di Siam, l’inizio del viaggio missionario in queste terre, e in Giappone per riaffermate il principio della protezione di ogni vita e il rispetto della dignità umana.
Ottobre è anche il mese missionario per la Chiesa. Il Pime – Pontificio Istituto Missioni Estere – è il più antico istituto missionario italiano. Nasce a Milano nel 1850 con un gruppo di sacerdoti diocesani, che partono per annunciare il Vangelo in contesti di povertà e di frontiera. In 170 anni di storia ha inviato per il mondo oltre 2000 missionari. Oggi la storica Casa Madre, a due passi da City Life, è stata totalmente rinnovata e apre le sue porte alla città, proponendosi come fabbrica di dialogo per portare le missioni al centro della città.

Ma come si diventa musicisti del Papa? Fondato da San Pio X nel 1910, il Pontificio Istituto di Musica Sacra, è la scuola dove 200 studenti provenienti da 42 nazioni diverse si ritrovano a parlare quel meraviglioso linguaggio universale che è la musica sacra.
“Viaggio nella Chiesa di Francesco” un programma di Massimo Milone e Nicola Vicenti. Con Elisabetta Castana, Paola Coali, Stefano Girotti, Martha Michelini, Costanza Miriano, le musiche originali di Giovanni Scapecchi, edizione Pier Luigi Lodi, produttore esecutivo Milvia Licari. Regia di Nicola Vicenti.

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *