mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home > Abruzzo > Teramo, la famiglia e la gestione degli anziani al centro del primo appuntamento di Teatro Dialettale

Teramo, la famiglia e la gestione degli anziani al centro del primo appuntamento di Teatro Dialettale

< img src="https://www.la-notizia.net/teatro" alt="teatro"

Domenica 3 novembre alle 17 il palcoscenico del Teatro Comunale di Teramo ospiterà la Compagnia I giovani amici del teatro, di Pescara, impegnata nel primo spettacolo della Rassegna di Teatro Dialettale organizzata dal Comitato Regionale F.I.T.A. Abruzzo in collaborazione con ACS Chi mi battezze mi è cumbare scrittoediretto da Paolo Crisante.

Chi mi battezze mi è cumbare è un detto per dire che si è disposti a fare un favore a chi lo ha fatto a te. E’ una commedia in due atti, brillante, divertente, ricca di spunti comici ma anche di momenti di riflessione. L’autore ha voluto rappresentare uno spaccato della nostra società, focalizzando l’attenzione su importanti tematiche sociali come il tema degli anziani e dei malati. Problemi che molto spesso trovano soluzione solo grazie alla disponibilità delle famiglie interessate. Il tutto trattato con pudore e leggerezza.

In scena una classica decorosa famiglia matriarcale il cui fulcro è costituito dall’anziana mamma Isidora. Quest’ultima è sempre stata molto oculata, attenta alle esigenze della famiglia ma ormai da diverso tempo sostiene spese molto rilevanti per le sue modeste entrate…

Ricordiamo che fino al giorno del primo spettacolo sarà ancora possibile abbonarsi alla rassegna.

ABBONAMENTO – 7 spettacoli (6 + 1 fuori concorso)

Intero € 50,00 / Ridotto € 38,00 (under 26, over 65)

Per gli abbonati a tariffa piena alla Stagione di Prosa intero € 45,00 – ridotto € 35,00

BIGLIETTO

Intero  € 12,00 / Ridotto € 10,00 (under 26 e over 65)

PER INFO

Teatro Comunale di Teramo – Piazza Cellini

dal lunedì al venerdì dalle ore 15.00 alle ore 19.00

tel. 0861246773 – biglietteria@acsabruzzo.it – www.acsabruzzo.it

Comitato regionale F.I.T.A. Abruzzo

Via degli Agostiniani, 52 – 66100 – Chieti (CH)

fitateatroabruzzo@gmail.comwww.fitateatroabruzzo.altervista.org

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *