venerdì, Ottobre 30, 2020
Home > Arte, Cultura e Spettacoli > Anticipazioni per “DOMENICA ALL’OPERA” del  3 novembre alle 10 su RAI 5: l’opera italiana secondo Riccardo Chailly alla Scala

Anticipazioni per “DOMENICA ALL’OPERA” del  3 novembre alle 10 su RAI 5: l’opera italiana secondo Riccardo Chailly alla Scala

Anticipazioni per “DOMENICA ALL’OPERA” del  3 novembre alle 10 su RAI 5: l’opera italiana secondo Riccardo Chailly alla Scala (none) È pensato per accompagnare il pubblico verso la prima scaligera del prossimo 7 dicembre il ciclo di opere italiane interpretate dal Direttore musicale del Teatro alla Scala Riccardo Chailly, che Rai Cultura propone su Rai5 la domenica mattina alle 10.00 dal 3 novembre al 1° dicembre per lo spazio “Domenica all’opera”. Cinque titoli del grande repertorio fra Otto e Novecento quali Attila di Giuseppe Verdi, Andrea Chénier di Umberto Giordano e Turandot, Madama Butterfly e Manon Lescaut di Giacomo Puccini, rappresentati alla Scala e diretti dal Maestro Chailly alla luce delle ricerche musicologiche più aggiornate, che saranno preceduti dalle sue lezioni introduttive sui principali aspetti stilistici delle opere. Si comincia domenica 3 novembre con Turandot di Puccini proposta nell’allestimento andato in scena con la regia di Nikolaus Lehnhoff per l’inaugurazione di Expo 2015. Preceduto dall’incontro del Maestro Chailly con gli studenti delle Università lombarde che hanno assistito alla prova generale dell’opera, il capolavoro incompiuto pucciniano – rappresentato per la prima volta senza finale nel 1926 alla Scala – qui torna nel completamento di Luciano Berio che proprio sotto la bacchetta di Chailly vide la luce. Lo spettacolo, di assoluta eleganza figurativa, è proposto con le scene di Raimund Bauer, i costumi di Andrea Schmidt-Futterer, le luci di Duane Schuler e la coreografia di Denni Sayers. Protagonisti sul palco Nina Stemme nel ruolo della malvagia principessa pechinese, Aleksandrs Antonenko in quello di Calaf e Maria Agresta nei panni della giovane schiava Liù. Completano il cast Alexander Tsymbalyuk (Timur), Carlo Bosi (Altoum), Angelo Veccia (Ping), Blagoj Nacoski (Pong), Roberto Covatta (Pang), Gianluca Breda (Mandarino), Azer Rza-Zada (Principe di Persia), Barbara Rita Lavarian (Prima ancella) e Kjersti Odegaard (Seconda ancella). Regia tv di Patrizia Carmine.
Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *