venerdì, Ottobre 23, 2020
Home > Lazio > ALL ROUTES LEAD TO ROME: TUTTI GLI ITINERARI PORTANO A ROMA

ALL ROUTES LEAD TO ROME: TUTTI GLI ITINERARI PORTANO A ROMA

< img src="https://www.la-notizia.net/routes" alt="routes"

Giunto alla IV edizione, ALL ROUTES LEAD TO ROME continua il suo percorso di innovazione sociale che contrasta i fenomeni di overtourism delle aree urbane congestionate ripartendo dalle periferie e dalle situazioni considerate minori o marginali per sviluppare una rete di turismo “slow” nel quale immergersi per comunicare con la Natura e in una condivisione di intenti rispettosi dell’ambiente. «Living in the present, thinking of future» è il tema dell’edizione 2019 del Meeting che rivolge un appello a tutti per rispondere alla domanda di Papa Francesco: «Che mondo vogliamo trasmettere a coloro che verranno dopo di noi?». La manifestazione, che quest’anno andrà avanti  fino al 17 novembre, è coordinata da Federico Massimo Ceschin, presidente nazionale di Simtur – Società Italiana Professionisti Mobilità Dolce Turismo Sostenibile.

Questo il programma della settimana…

Lunedì 4 novembre

R2R Walks | Walkabout – Performing Media Storytelling
L’ASINO CHE VOLA E L’OCULUS SUL TEVERE A TOR DI NONA

Sotto il murale “L’asino che vola” | via Tor di Nona, 28 | ore 18.00

A metà degli anni Settanta una serie di azioni creative (come i murales di cui è rimasto solo “L’asino che vola”, ormai mitico segnale della prima urban art) posero lo sguardo su quel tratto della città, Tor di Nona, che aveva perso il rapporto con il Tevere.

La costruzione dei muraglioni del Lungotevere e in seguito diverse speculazioni edilizie avevano mortificato quella zona e prese forma, già allora, un progetto di rigenerazione urbana (quando ancora non si usava questo termine) per riqualificare Tor di Nona e recuperare lo storico rapporto visivo con il Tevere e con l’altra sponda del fiume. Fu ipotizzato un “oculus”, ovvero una sorta di cannocchiale prospettico orientato verso il Tevere e Castel Sant’Angelo: una progettualità creativa non- convenzionale che si rifece alla Forma Urbis Romae augustea dove sono riportati quel molo romano e la banchina che rivelano l’importanza del rapporto tra Roma e il suo fiume. 

R2R Walks | Walkabout – Performing Media Storytelling
TALK CON CARLO INFANTE E PAOLO RAMUNDO

Teatro Tordinona | via degli Acquasparta, 16 | ore 19.00

Incontro con Carlo Infante e Paolo Ramundo su “Gli Uccelli”, il gruppo creativo del ’68 su cui è realizzato l’omonimo docufilm “Gli Uccelli. Un assalto al cielo mai raccontato”, di Silvio Montanaro e Gianni Ramacciotti, dedicato al movimento creativo che anticipò i moti del ’68 romano facendo “il nido” sulla cupola borrominiana di Sant’Ivo alla Sapienza, occupando simbolicamente quella che fu la prima università di Roma, una delle prime al mondo, fondata nel Trecento.

+INFO:
Superficie: asfalto PARTECIPAZIONE GRATUITA.

Organizzazione: Urban Experience, a cura di Carlo Infante Prenotazioni e informazioni: info@urbanexperience.it

Martedì 5 novembre

R2R Walks | Walkabout – Performing Media Storytelling
PERFORMANCE IN WALKABOUT “OH CHE BEI GIORNI!” DI E CON CONSUELO CIATTI

Da Piazza Vittorio 106 (in Metro) verso il Centro Raccolta rifiuti speciali Cinecittà | ore 10.00

Si partirà da piazza Vittorio, un luogo in cui i senzatetto di Roma trovano spesso rifugio sotto i portici, sia d’inverno che d’estate. Tra questi c’è una “signora” completamente sui generis. Arriva tutte le mattine (dorme al dormitorio) se ne sta seduta per ore sotto i portici, sempre molto curata nel suo abbigliamento stravagante, oltre che ogni giorno diverso: lunghe gonne, collane, anelli, bracciali, cappelli, occhiali da sole, fiori in testa, foulard, stivaletti, mantelle e borse che alterna con grande fantasia. Si chiama Alessandra, e non passa inosservata, seduta così agghindata a lavorare a uncinetto per

mattinate intere, sovente fumando una sigaretta. È lei che ha ispirato l’autrice-attrice Consuelo Ciatti a reinventare la figura di Winnie di “Giorni Felici” di Beckett, la protagonista di un’azione teatrale in cui una barbona è circondata da rifiuti.

Da Piazza Vittorio, il walkabout proseguirà in metropolitana per arrivare al Centro di Raccolta Rifiuti di Cinecittà – in viale Palmiro Togliatti 69 – dove si seguirà la nostra “barbona” (interpretata da Consuelo Ciatti) in un’iperbole drammaturgica circondata dal rifiuto destinato al riuso: un’arte del “rendere vita” a qualcosa di gettato e dimenticato dal mondo del consumismo.

+INFO:
PARTECIPAZIONE GRATUITA.

Organizzazione: Urban Experience, a cura di Carlo Infante Prenotazioni e informazioni: info@urbanexperience.it

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *