domenica, Novembre 29, 2020
Home > Abruzzo > Amore, lettere e musei: un seminario all’Università degli Studi di Teramo

Amore, lettere e musei: un seminario all’Università degli Studi di Teramo

teramo

Teramo – Amore, lettere e musei è il titolo di un seminario che si terrà oggi, martedì 5 novembre, dalle ore 15.30 alle 17.30, nella Sala delle lauree del Polo didattico G. d’Annunzio.

«Si parlerà – si legge nella presentazione ‒ del sentimento più bello e logorante del mondo: l’amore, dell’intima simbiosi con la letteratura elevata e del rapporto con le parole, anche semplici, che ha avuto chiunque abbia mai scritto di esso, o da esso spinto, d’altronde: “Chi non ha mai scritto lettere d’amore” diceva Pessoa».

Ad animare la discussione e ad affrontare il rapporto tra letteratura e musei nello specifico topos letterario dell’amore, saranno accademici, operatori del settore e, soprattutto, gli studenti del nuovo Corso di laurea magistrale in Media Arti e Culture (MAC), attivo da quest’anno nella Facoltà di Scienze della comunicazione di Teramo con l’obiettivo di formare professionisti nella comunicazione e nell’organizzazione di eventi artistici e culturali.

Il seminario è promosso dalla Cattedra di Comunicazione Museale tenuta da Paolo Coen. Interverranno il preside della Facoltà di Scienze della comunicazione Christian Corsi, la delegata del Rettore alla cultura Raffaella Morselli, la presidente del Corso di laurea in DAMS Paola Besutti. Sono previsti poi i contributi di Massimo Pamio, poeta e saggista, che racconterà la sua esperienza come ideatore e fondatore del singolare Museo della Lettera d’Amore di Torrevecchia Teatina (CH), nato dall’omonimo premio, e del giornalista Amedeo Di Nicola, che proporrà un excursus storico sul rapporto tra amore, letteratura e memoria museale.

Gli studenti del MAC parteciperanno in qualità di moderatori e protagonisti di performance artistiche, a testimonianza dell’approccio teorico-pratico che il nuovo corso di studi intende avere, coinvolgendo in prima persona gli studenti, tra i quali figurano già diversi operatori culturali e professionisti attivi in Abruzzo.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *