martedì, Ottobre 20, 2020
Home > Lazio > Codici: “Chiediamo il risarcimento dei clienti House to House traditi dall’elettrodomestico delle meraviglie”

Codici: “Chiediamo il risarcimento dei clienti House to House traditi dall’elettrodomestico delle meraviglie”

la sfida

Riceviamo dall’Associazione Codici e pubblichiamo: È stata notificata lunedì mattina, presso il Tribunale di Venezia, l’azione di classe avviata dall’Associazione Codici nei confronti di House to House. Parliamo dell’azienda che in meno di un anno ha ricevuto due sanzioni da 270.000 euro l’una da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pratica commerciale scorretta, legata all’asciugastiratrice Agento Professional.

“Si tratta di un prodotto venduto in due modelli – spiega il Segretario Nazionale di Codici Ivano Giacomelli – l’Autorità ha accertato che non raggiunge le prestazioni ottenibili con i tradizionali ferri da stiro nelle operazioni di stiratura, a differenza di quanto pubblicizzato. Non solo. Un modello è stato reclamizzato con una classe energetica ed una capacità di carico superiori a quelle reali, ovvero A+ contro B e 9 kg contro 7 kg. Una pratica commerciale scorretta, tra l’altro portata avanti nonostante l’intervento dell’Antitrust”.

“Abbiamo raccolto le segnalazioni di diversi clienti – aggiunge l’Avvocato di Codici Marcello Padovani – che hanno acquistato un prodotto sulla base di informazioni false o fuorvianti. Il tutto pagando anche somme molto importanti, in alcuni casi fino a quasi 2.000 euro, quando il valore di mercato di elettrodomestici di quelle caratteristiche non supera i 1.000 euro. Alla luce di tutto questo, abbiamo avviato un’azione di classe per il risarcimento dei consumatori, che hanno dovuto subire anche disagi dovuti ad un consumo maggiore di energia presso le loro abitazioni e ad improvvisi sbalzi di corrente, senza considerare chi poi è stato costretto a procurarsi un altro elettrodomestico, deluso da quello acquistato presso la House to House”.

È ancora possibile aderire all’azione di classe. Sul sito internet www.codici.org è disponibile l’apposito modulo. Per informazioni e chiarimenti è possibile telefonare al numero 06.5571996 oppure scrivere all’indirizzo segreteria.sportello@codici.org.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
Lucia Mosca è giornalista iscritta all'albo. Dal 1994, collabora regolarmente con riviste e quotidiani tra i quali Il Messaggero (dal 1994 al 1998 a Macerata, per la cultura , dal 1999 al 2002 a San Benedetto del Tronto, per la cronaca bianca, dal giugno 2005 al luglio 2007 ad Ancona per la cronaca nera e giudiziaria ), La Rucola, periodico maceratese di cronaca, cultura, satira (dal 1996 al 1998 a Macerata), Il Piceno, periodico della Provincia di Ascoli Piceno (2002 – 2003). Le esperienze più significative: dal dicembre del 2003 collabora con Il Resto del Carlino di Ascoli Piceno, testata per la quale si occupa di cronaca, politica, cultura, spettacolo, sanità, sindacale, inchieste, con servizi anche per il regionale. Il 5 gennaio 2005 conclude la propria esperienza di stagista (della durata di 6 mesi). Un mese dopo riprende la precedente collaborazione con Il Messaggero di Ascoli Piceno seguendo la politica locale, la cultura e la cronaca bianca con servizi anche per il regionale. Nel giugno 2005 si sposta su Ancona, dove si occupa per Il Messaggero di cronaca nera e giudiziaria. Dal 2006 collabora con La Stampa di Torino per la cronaca nazionale. Dal 3 agosto 2009 è direttore del quotidiano in edicola Il Giornale24ore, su Teramo e provincia. Il contratto ha la durata di poco meno di un anno per chiusura della testata. E’ stata direttore della sezione giornalistica di Tvp, canale 119 del digitale terrestre nell'anno 2015. Ora direttore della testata giornalistica www.la-notizia.net

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *