martedì, Settembre 22, 2020
Home > Italia > Maria Pia Fanfani, “lady non stop”: ultima fermata 7 Novembre 2019

Maria Pia Fanfani, “lady non stop”: ultima fermata 7 Novembre 2019

< img src="https://www.la-notizia.net/maria-pia" alt="maria pia"

di Anna Maria Cecchini

Roma – Maria Pia Fanfani ha arrestato la sua corsa ieri con la luce del mattino, giungendo al capolinea della sua vita avventurosa, percorsa da condottiera. Nessuna armatura a proteggere le sue carni, forte perché a volte gli ideali di giustizia, pace e benessere per l’umanità tutta non ti lasciano la libertà di una scelta e occorrono gambe e braccia robuste per sorreggerli e portarseli in giro per il mondo con sé.

Di mondo ne hai visto tanto, Maria Pia, dalla tua Pavia, hai raggiunto l’ Africa depredata, l’Asia vittima delle sue contraddizioni, il Sudamerica incapace di fare giustizia con le sue immense ricchezze, l’Europa tutta, eppoi in viaggio lungo la tua Italia, povera, grande, Italia con le sue miserie antiche e nuove. Scontato cadere nella trappola delle celebrazioni post mortem e farti assurgere a paladina dei poveri, derelitti, sofferenti, dati il tuo coraggio, l’abnegazione con la quale hai perseguito gli ideali di giustizia, solidarietà e umanità che hanno scandito il ritmo del cuore in questi tuoi 97 anni di permanenza attiva, sentiti dentro fin da piccola, quando con Attilio ti sei offerta di fare la staffetta partigiana, ricordi Maria Pia?

Carteggio privato concesso gentilmente dalla Sig.ra Anna Maria Faustini

Invece no, nessuna trasformazione iconoclastica, almeno da parte di chi scrive. Donna, semplicemente persona, Umana. Custode di tutti quei valori che abbiamo per qualche ragione dimenticato ma che ci rendono umani. Volontaria nella Croce Rossa, dal 1983 al 1994 hai rivestito la carica di presidente del Comitato nazionale femminile, vicepresidente della Lega internazionale della Croce rossa e della mezzaluna rossa a Ginevra. Impegnata in centinaia di missioni umanitarie con la determinazione fiera di chi sa di compiere il proprio destino, cambiando quello dei propri simili, con in testa la musica del tuo amico Stelvio Cipriani a cui un giorno chiedesti di comporre l’Inno per la pace, convinta che l’ascolto del brano del maestro, potesse aprire le menti e i cuori di tutti anche di quei potenti che troppo spesso perdono la loro umanità nell’esercizio quotidiano del loro ruolo istituzionale.

La Croce Rossa ha ricordato ieri la sua paladina promettendo di trasmetterne la memoria, affinché le nuove generazioni crescano nell’esempio di questa donna che ha compiuto il suo destino dedicandosi all’altro, conscia che il vero sviluppo di un paese esiste solo in un clima di solidarietà, laddove si combattano le ingiustizie sociali e ci si scambi mutuo soccorso. Quante persone hai conosciuto?

Tratta dall’album privato dei ricordi di Venanzio Rocchetti

Umili, sofferenti, dimenticati ma anche Capi di Stato, politici e ne hai persino sposato uno, il tuo Amintore, a cui confidavi le tue speranze, i tuoi dubbi prima di ogni impegno civico. Volti fotografati, racconti, appunti di viaggio, diario di bordo del tuo peregrinare in giro per il mondo alla ricerca di te, incontrando l’altro, tendendo la tua mano, forte. Di mani ne hai strette tante, tanti abbracci per dimostrare la tua vicinanza solidale, la tua empatia, quando dopo il terremoto del 1996, ti recasti dopo pochi mesi, nel pianoro di Colfiorito, a soccorrere e distribuire generi di prima necessità agli sfollati, come ricorda l’allora sindaco di Serravalle del Chienti, Venanzo Ronchetti.

Non ti sei mai risparmiata Maria Pia, scevra dalla superbia di alcuni uomini ma con la risolutezza e l’empatia di chi sente e sa di poter dettare un cambiamento semplicemente col proprio impegno quotidiano, in nome e per l’Uomo, sempre.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright La-Notizia.net

Redazione
La-Notizia.net (www.la-notizia.net) nasce il 27 marzo 2017 con la registrazione presso l'Ufficio delle Entrate di San Benedetto del Tronto della Associazione Culturale “LA NUOVA ITALIA” peraltro già attiva dal 2007 nel settore della promozione di convegni ed iniziative letterarie ed artistiche volte a tutelare i valori culturali e nazionali della tradizione e della innovazione Italiana nell'ambito delle attività creative e divulgative. Dopo un decennio di attività la assemblea dei soci ha deciso di registrare a fini legali e fiscali la propria Associazione per poter intraprendere la attività editoriale di un quotidiano on-line innovativo e futuristico in ambito locale, nazionale ed internazionale denominato La-Notizia.net individuando il Direttore della testata nella propria socia fondatrice dr.ssa Lucia Mosca riconoscendone le importanti qualità professionali e culturali. A seguito dell'avvenuta ufficializzazione e della attribuzione di partita IVA alla nostra Associazione presso la sede storica situata a San Benedetto in via Roma, 18 si è proceduto alla prescritta registrazione della testata presso il tribunale di Ascoli Piceno perfezionata con numero 534 del 9 maggio 2017 consentendoci in tal modo di trasformare il blog già operativo da qualche mese in giornale quotidiano on-line a tutti gli effetti. Nei 13 mesi trascorsi da allora il giornale ha già totalizzato oltre un milione di visualizzazioni ed è attualmente in progressiva e forte crescita giungendo a sfiorare nell mese di maggio le 150 mila visualizzazioni mensili. Tale importante crescita deriva dalla volontà del direttore Lucia Mosca di creare un organo di informazione indipendente e che sappia coprire l'informazione locale, nazionale ed internazionale con professionalità ed onestà intellettuale, dando voce a tutti i liberi cittadini a tutela della libertà di espressione tutelata dall'art. 21 della nostra Costituzione. Una voce libera ed autorevole guidata da Lucia Mosca che, dopo aver avviato la propria attività giornalistica nel 1993 con Il Messaggero di Macerata ed aver proseguito negli anni con Il Messaggero Ancona (e cronaca nazionale), Il Messaggero San Benedetto del Tronto ed Ascoli Piceno, Ancona e nazionale, Il Resto del Carlino Marche, Ascoli Piceno e Ancona, La Stampa di Torino per la cronaca nazionale, ha deciso di dare vita ad un organo di informazione che potesse dare piena espressione all'esperienza acquisita. La-Notizia.net dà voce a tutti, a prescindere dal colore politico e dalla appartenenza etnica, culturale e religiosa, purché si mantengano i criteri del rispetto della libertà e della dignità altrui, dell'oggettività e della rilevanza di una cronaca che sia effettivamente a favore di una utilità sociale di cui mai come ora c'è concretamente bisogno. Si tratta di un quotidiano nazionale con edizioni locali per Marche ed Abruzzo. Per ora solo on line, presto su cartaceo e dotato di web tv. Il direttore è particolarmente sensibile alla valorizzazione del territorio, della attività che stanno faticosamente cercando di uscire dal periodo di crisi. Ha inoltre un occhio particolarmente attento per ciò che concerne il mondo dell'arte in tutte le sue sfaccettature. https://www.facebook.com/La-notizianet-340973112939735/ https://twitter.com/LuciaMosca1 e-mail: info@la-notizia.net Tel. +39 346 366 1180

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com